INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Ancora sull’obbligo di esclusione per la mancata indicazione dei costi della manodopera

TAR PIEMONTE, SEZ. II – sentenza 31 luglio 2020 n. 501

data: 06.08.2020
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Il TAR Piemonte è tornato a pronunciarsi sull’esclusione nell’ipotesi di mancata indicazione dei costi della manodopera. Il collegio ha ritenuto legittima l’ esclusione da una gara di appalto di una ditta che non ha indicato, nella propria offerta, i costi della manodopera, ex art. 95, comma 10, d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50, nel caso in cui: a) l’obbligo di tale indicazione sia espressamente previsto dal capitolato speciale, b) non possa ritenersi sussistente una oggettiva impossibilità d’includere i predetti costi nell’offerta, avendo la stazione appaltante lasciato i concorrenti liberi di predisporre la propria offerta, senza indicare alcun modulo specifico.

Ancora sull’obbligo di esclusione per la mancata indicazione dei costi della manodopera

TAR PIEMONTE, SEZ. II – sentenza 31 luglio 2020 n. 501

data: 06.08.2020
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Il TAR Piemonte è tornato a pronunciarsi sull’esclusione nell’ipotesi di mancata indicazione dei costi della manodopera. Il collegio ha ritenuto legittima l’ esclusione da una gara di appalto di una ditta che non ha indicato, nella propria offerta, i costi della manodopera, ex art. 95, comma 10, d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50, nel caso in cui: a) l’obbligo di tale indicazione sia espressamente previsto dal capitolato speciale, b) non possa ritenersi sussistente una oggettiva impossibilità d’includere i predetti costi nell’offerta, avendo la stazione appaltante lasciato i concorrenti liberi di predisporre la propria offerta, senza indicare alcun modulo specifico.