INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Il Consiglio di Stato sospende la sperimentazione sui macachi e affida una approfondita verificazione a due illustri scienziati

Consiglio di Stato, sez. III, ordinanza 9 ottobre 2020, n. 5914

data: 16.10.2020
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

In materia di sperimentazione sugli animali occorre contemperare il principio fondamentale del favor per la ricerca scientifica libera ed originale, con il principio altrettanto fondamentale secondo il quale anche la ricerca può e deve essere condotta solo nel caso in cui risultino soddisfatte alcune condizioni previste per la sperimentazione sulle specie di animali vivi.

Tali condizioni coincidono con la verifica concernente il rispetto del principio di sostituzione, alla luce del quale i risultati attesi dell’attività di ricerca devono essere perseguibili solamente mediante sperimentazione sulla specie animale “primati non umani vivi” e del principio di alternativa, secondo cui la sperimentazione animale è ammissibile soltanto se non siano individuabili metodi alternativi validati che non implichino l’uso di animali vivi.

Il Consiglio di Stato sospende la sperimentazione sui macachi e affida una approfondita verificazione a due illustri scienziati

Consiglio di Stato, sez. III, ordinanza 9 ottobre 2020, n. 5914

data: 16.10.2020
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

In materia di sperimentazione sugli animali occorre contemperare il principio fondamentale del favor per la ricerca scientifica libera ed originale, con il principio altrettanto fondamentale secondo il quale anche la ricerca può e deve essere condotta solo nel caso in cui risultino soddisfatte alcune condizioni previste per la sperimentazione sulle specie di animali vivi.

Tali condizioni coincidono con la verifica concernente il rispetto del principio di sostituzione, alla luce del quale i risultati attesi dell’attività di ricerca devono essere perseguibili solamente mediante sperimentazione sulla specie animale “primati non umani vivi” e del principio di alternativa, secondo cui la sperimentazione animale è ammissibile soltanto se non siano individuabili metodi alternativi validati che non implichino l’uso di animali vivi.