INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

La competenza del giudice ordinario per le controversie riguardanti il diritto di credito dell’Amministrazione in relazione al canone per l’occupazione di suolo pubblico

T.A.R. Bologna, sez.II,21 marzo 2022, n.279

data: 27.03.2022
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Con la sentenza in commento, il Collegio ha precisato che le controversie riguardanti il diritto di credito dell’Amministrazione, in relazione al canone per l’occupazione di suolo pubblico, rientrano nella competenza del giudice ordinario. In tali casi, il giudice amministrativo è tenuto a dichiarare il ricorso inammissibile per difetto di giurisdizione.

L’articolo 133, comma 1, lett.b) c.p.a. attribuisce infatti alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo qualsiasi controversia relativa ai rapporti di concessione di beni e servizi pubblici, ad eccezione di quelle attinenti ad indennità, canoni o altri corrispettivi che spettano invece alla giurisdizione ordinaria. Dunque, se la controversia si riferisce ad una questione meramente patrimoniale, tale controversia non rientra nella giurisdizione esclusiva del TAR.

La competenza del giudice ordinario per le controversie riguardanti il diritto di credito dell’Amministrazione in relazione al canone per l’occupazione di suolo pubblico

T.A.R. Bologna, sez.II,21 marzo 2022, n.279

data: 27.03.2022
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Con la sentenza in commento, il Collegio ha precisato che le controversie riguardanti il diritto di credito dell’Amministrazione, in relazione al canone per l’occupazione di suolo pubblico, rientrano nella competenza del giudice ordinario. In tali casi, il giudice amministrativo è tenuto a dichiarare il ricorso inammissibile per difetto di giurisdizione.

L’articolo 133, comma 1, lett.b) c.p.a. attribuisce infatti alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo qualsiasi controversia relativa ai rapporti di concessione di beni e servizi pubblici, ad eccezione di quelle attinenti ad indennità, canoni o altri corrispettivi che spettano invece alla giurisdizione ordinaria. Dunque, se la controversia si riferisce ad una questione meramente patrimoniale, tale controversia non rientra nella giurisdizione esclusiva del TAR.