INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

L’Adunanza plenaria si pronuncia in materia di accesso alle cartelle esattoriali

Cons.St., A.P., 14 marzo 2022, n. 4

data: 18.03.2022
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Con il provvedimento in commento, L’Alto Consesso ha rilevato che, ai fini dell’istanza di accesso, il concessionario è tenuto a conservare la copia della cartella di pagamento. Nel caso in cui tale copia non sia reperibile, il concessionario non potrà rilasciare il mero estratto del ruolo ma dovrà dichiarare l’inesistenza della cartella motivandone le ragioni.

Il Collegio, infatti, ha precisato che il concessionario, secondo l’art.26, comma 5 del D.P.R. 602/1973 (Disposizioni sulla riscossione delle imposte sul reddito), è tenuto ai fini di un eventuale istanza di accesso, a conservare la cartella di pagamento che ha un “contenuto ontologicamente diverso” dall’estratto di ruolo; la prima, infatti, rappresenta un atto fondamentale del procedimento di esecuzione esattoriale mentre il secondo deve essere considerato un mero strumento di conoscenza.

L’Adunanza plenaria si pronuncia in materia di accesso alle cartelle esattoriali

Cons.St., A.P., 14 marzo 2022, n. 4

data: 18.03.2022
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Con il provvedimento in commento, L’Alto Consesso ha rilevato che, ai fini dell’istanza di accesso, il concessionario è tenuto a conservare la copia della cartella di pagamento. Nel caso in cui tale copia non sia reperibile, il concessionario non potrà rilasciare il mero estratto del ruolo ma dovrà dichiarare l’inesistenza della cartella motivandone le ragioni.

Il Collegio, infatti, ha precisato che il concessionario, secondo l’art.26, comma 5 del D.P.R. 602/1973 (Disposizioni sulla riscossione delle imposte sul reddito), è tenuto ai fini di un eventuale istanza di accesso, a conservare la cartella di pagamento che ha un “contenuto ontologicamente diverso” dall’estratto di ruolo; la prima, infatti, rappresenta un atto fondamentale del procedimento di esecuzione esattoriale mentre il secondo deve essere considerato un mero strumento di conoscenza.