INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

L’Adunanza plenaria si pronuncia sulla giurisdizione in materia di risarcimento per i danni derivanti da lesione dell’affidamento sul provvedimento favorevole

Cons. St., A.P., 29 novembre 2021, n. 20

data: 04.12.2021
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha ribadito che l’affidamento è un principio generale che risponde all’esigenza di riconoscere tutela all’aspettativa riposta, in presenza di una attività della pubblica amministrazione, sul mantenimento nel tempo del rapporto giuridico sorto da tale attività.

Inoltre, il Collegio ha statuito sulla devoluzione alla giurisdizione del giudice amministrativo delle controversie in materia di danni da lesione dell’affidamento sul provvedimento favorevole, posto che la “fiducia” su cui riposava la relazione giuridica tra amministrazione e privato, si riferisce non già ad un “mero comportamento” privato o materiale, ma al potere pubblico, nell’esercizio del quale l’amministrazione è tenuta ad osservare le regole speciali che connotano il suo agire autoritativo. Invero, quando si afferisce ad una materia di giurisdizione esclusiva, la giurisdizione del giudice amministrativo si manifesta attraverso la concentrazione di ogni forma di tutela, anche dei diritti soggettivi.

E tutto quanto illustrato, ha affermato il Consiglio di Stato, sia su domanda del soggetto leso dal provvedimento amministrativo, sia nell’ipotesi in cui si abbia riguardo all’interesse del controinteressato.

L’Adunanza plenaria si pronuncia sulla giurisdizione in materia di risarcimento per i danni derivanti da lesione dell’affidamento sul provvedimento favorevole

Cons. St., A.P., 29 novembre 2021, n. 20

data: 04.12.2021
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha ribadito che l’affidamento è un principio generale che risponde all’esigenza di riconoscere tutela all’aspettativa riposta, in presenza di una attività della pubblica amministrazione, sul mantenimento nel tempo del rapporto giuridico sorto da tale attività.

Inoltre, il Collegio ha statuito sulla devoluzione alla giurisdizione del giudice amministrativo delle controversie in materia di danni da lesione dell’affidamento sul provvedimento favorevole, posto che la “fiducia” su cui riposava la relazione giuridica tra amministrazione e privato, si riferisce non già ad un “mero comportamento” privato o materiale, ma al potere pubblico, nell’esercizio del quale l’amministrazione è tenuta ad osservare le regole speciali che connotano il suo agire autoritativo. Invero, quando si afferisce ad una materia di giurisdizione esclusiva, la giurisdizione del giudice amministrativo si manifesta attraverso la concentrazione di ogni forma di tutela, anche dei diritti soggettivi.

E tutto quanto illustrato, ha affermato il Consiglio di Stato, sia su domanda del soggetto leso dal provvedimento amministrativo, sia nell’ipotesi in cui si abbia riguardo all’interesse del controinteressato.