INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

L’astratta possibilità di conoscere gli elementi dell’offerta economica durante la valutazione di quella tecnica viola il principio di separazione

T.A.R. Milano, sez.I, 4 aprile 2022, n.752

data: 07.04.2022
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Con il provvedimento in commento, il T.A.R. ha considerato violato il principio di separazione dell’offerta tecnica da quella economica in quanto la commissione giudicatrice poteva conoscere anticipatamente il costo del lavoro, ricavandolo dal monte ore di ciascun addetto indicato nell’ offerta tecnica. La giurisprudenza consolidata, infatti, ritiene violato il principio di separazione dell’offerta tecnica da quella economica nel caso in cui vi sia una astratta possibilità, per la commissione aggiudicatrice, di conoscere gli elementi dell’offerta economica durante la valutazione dell’offerta tecnica. Tale interpretazione permette di salvaguardare, nel miglior modo possibile, il principio di segretezza dell’offerta economica che assicura l’imparzialità delle valutazioni svolte dalla stazione appaltante.

L’astratta possibilità di conoscere gli elementi dell’offerta economica durante la valutazione di quella tecnica viola il principio di separazione

T.A.R. Milano, sez.I, 4 aprile 2022, n.752

data: 07.04.2022
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Con il provvedimento in commento, il T.A.R. ha considerato violato il principio di separazione dell’offerta tecnica da quella economica in quanto la commissione giudicatrice poteva conoscere anticipatamente il costo del lavoro, ricavandolo dal monte ore di ciascun addetto indicato nell’ offerta tecnica. La giurisprudenza consolidata, infatti, ritiene violato il principio di separazione dell’offerta tecnica da quella economica nel caso in cui vi sia una astratta possibilità, per la commissione aggiudicatrice, di conoscere gli elementi dell’offerta economica durante la valutazione dell’offerta tecnica. Tale interpretazione permette di salvaguardare, nel miglior modo possibile, il principio di segretezza dell’offerta economica che assicura l’imparzialità delle valutazioni svolte dalla stazione appaltante.