INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Sulla decadenza dalla concessione demaniale marittima

Consiglio di Stato, Sezione V, sentenza 20 ottobre 2020, n. 6333

data: 23.10.2020
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Il Consiglio di Stato ha chiarito che il provvedimento di decadenza dalla concessione demaniale marittima per violazione dell’obbligo di previa autorizzazione dell’affidamento a terzi del bene demaniale concesso in violazione dell’art. 45-bis, Cod. nav., ha carattere sostanzialmente vincolato e consegue all’abusiva sostituzione di terzi nell’uso della concessione.

Conseguentemente, il Collegio ha escluso che il provvedimento possa essere inficiato dall’omissione, da parte dell’Amministrazione, della comunicazione di avvio del procedimento, in quanto l’interessato non avrebbe potuto addurre alcuna argomentazione idonea a condurre ad un diverso esito procedimentale.

Sulla decadenza dalla concessione demaniale marittima

Consiglio di Stato, Sezione V, sentenza 20 ottobre 2020, n. 6333

data: 23.10.2020
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Il Consiglio di Stato ha chiarito che il provvedimento di decadenza dalla concessione demaniale marittima per violazione dell’obbligo di previa autorizzazione dell’affidamento a terzi del bene demaniale concesso in violazione dell’art. 45-bis, Cod. nav., ha carattere sostanzialmente vincolato e consegue all’abusiva sostituzione di terzi nell’uso della concessione.

Conseguentemente, il Collegio ha escluso che il provvedimento possa essere inficiato dall’omissione, da parte dell’Amministrazione, della comunicazione di avvio del procedimento, in quanto l’interessato non avrebbe potuto addurre alcuna argomentazione idonea a condurre ad un diverso esito procedimentale.