INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Sulla differenza tra rettifica dell’offerta e soccorso istruttorio

TAR Torino, sentenza del 05 luglio 2020, n. 444

data: 15.07.2020
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Il Collegio ha osservato che in presenza di lapsus calami, tale che possa riscontrarsi una divergenza tra voluto e dichiarato, immediatamente rilevabile dall’Amministrazione senza necessità di particolari interpretazioni o verifiche può effettuarsi una operazione di rettifica che non si presenta lesiva del principio di par condicio tra operatori, né del suo logico corollario in punto di immodificabilità dell’offerta, atteso che, per mezzo di essa, la Stazione appaltante si limita a ricostruire l’originaria volontà dell’operatore al momento della formulazione dell’offerta sulla scorta di dati inequivoci che rendono siffatta operazione necessitata, senza comportare alcuna modifica dell’offerta globalmente intesa.

Sulla differenza tra rettifica dell’offerta e soccorso istruttorio

TAR Torino, sentenza del 05 luglio 2020, n. 444

data: 15.07.2020
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Il Collegio ha osservato che in presenza di lapsus calami, tale che possa riscontrarsi una divergenza tra voluto e dichiarato, immediatamente rilevabile dall’Amministrazione senza necessità di particolari interpretazioni o verifiche può effettuarsi una operazione di rettifica che non si presenta lesiva del principio di par condicio tra operatori, né del suo logico corollario in punto di immodificabilità dell’offerta, atteso che, per mezzo di essa, la Stazione appaltante si limita a ricostruire l’originaria volontà dell’operatore al momento della formulazione dell’offerta sulla scorta di dati inequivoci che rendono siffatta operazione necessitata, senza comportare alcuna modifica dell’offerta globalmente intesa.