INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Sulla illegittima sostituzione dell’impresa in corso di gara

TAR Lombardia – Milano, Sez. I – sentenza 25 novembre 2020 n. 2298

data: 27.11.2020
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Il TAR Milano ha ribadito come, ai sensi dell’art. 48, d. lgs. n. 50 del 2016, la designazione di un’impresa diversa da quella indicata in sede di gara è consentita a condizione che la modifica soggettiva non sia finalizzata ad eludere la mancanza di un requisito di partecipazione in capo all’impresa consorziata.

Il Collegio lombardo, nel caso de quo, ha accertato la legittimità dell’esclusione di un Consorzio di imprese da una gara poiché – a seguito delle rituali verifiche – è risultato che, nei confronti dell’impresa sostituita, sussistesse una situazione di irregolarità contributiva per violazioni tributarie definitivamente accertate.

Sulla illegittima sostituzione dell’impresa in corso di gara

TAR Lombardia – Milano, Sez. I – sentenza 25 novembre 2020 n. 2298

data: 27.11.2020
Area: Amministrativo, Energia e Ambiente

Il TAR Milano ha ribadito come, ai sensi dell’art. 48, d. lgs. n. 50 del 2016, la designazione di un’impresa diversa da quella indicata in sede di gara è consentita a condizione che la modifica soggettiva non sia finalizzata ad eludere la mancanza di un requisito di partecipazione in capo all’impresa consorziata.

Il Collegio lombardo, nel caso de quo, ha accertato la legittimità dell’esclusione di un Consorzio di imprese da una gara poiché – a seguito delle rituali verifiche – è risultato che, nei confronti dell’impresa sostituita, sussistesse una situazione di irregolarità contributiva per violazioni tributarie definitivamente accertate.