INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Natura delle rimesse in conto corrente e imputazione dei pagamenti

Cassazione Civile, Sez. I, 20 giugno 2022, n. 19812 – Pres. De Chiara, Rel. Amatore

data: 02.07.2022
Area: Diritto Bancario e Finanziario

Con Ordinanza n. 19812 del 20 giugno 2022, la Corte di Cassazione si è espressa sulla natura delle rimesse in conto corrente e criteri di imputazione dei pagamenti ai sensi dell’art. 1194 c.c.

In particolare, evidenzia la Cassazione, il principio individuato dall’articolo 1194 c.c., ai sensi del quale ciascun pagamento deve essere prima imputato agli interessi e successivamente al capitale, richiede che il credito sia liquido ed esigibile, stante il fatto che solo in questo caso, vengono prodotti interessi ai sensi dell’articolo 1282 c.c.

Tale principio non è pertanto applicabile al rapporto di conto corrente bancario, in quanto, le operazioni di prelievo e versamento non costituiscono diversi ed autonomi rapporti di debito e credito.

Natura delle rimesse in conto corrente e imputazione dei pagamenti

Cassazione Civile, Sez. I, 20 giugno 2022, n. 19812 – Pres. De Chiara, Rel. Amatore

data: 02.07.2022
Area: Diritto Bancario e Finanziario

Con Ordinanza n. 19812 del 20 giugno 2022, la Corte di Cassazione si è espressa sulla natura delle rimesse in conto corrente e criteri di imputazione dei pagamenti ai sensi dell’art. 1194 c.c.

In particolare, evidenzia la Cassazione, il principio individuato dall’articolo 1194 c.c., ai sensi del quale ciascun pagamento deve essere prima imputato agli interessi e successivamente al capitale, richiede che il credito sia liquido ed esigibile, stante il fatto che solo in questo caso, vengono prodotti interessi ai sensi dell’articolo 1282 c.c.

Tale principio non è pertanto applicabile al rapporto di conto corrente bancario, in quanto, le operazioni di prelievo e versamento non costituiscono diversi ed autonomi rapporti di debito e credito.