INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Conseguenze dell’adesione dell’opposto all’eccezione di incompetenza per territorio sollevata dall’opponente

Tribunale di Bologna, 25 Marzo 2021. Est. Costanzo

data: 16.04.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

Ai sensi dell’art. 38 comma 2 c.p.c., in tema di incompetenza, quando le parti costituite aderiscono all’indicazione del giudice competente per territorio la competenza del giudice indicato rimane ferma se la causa è riassunta entro tre mesi dalla cancellazione della stessa dal ruolo. A tale riguardo, il Tribunale di Bologna ha ritenuto che nell’ambito di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, l’adesione dell’opposto alla eccezione di incompetenza per territorio sollevata dall’opponente determina la cancellazione della causa dal ruolo e la revoca del decreto. Per quanto riguarda le spese processuali, tale questione sarà rimessa al giudice indicato dalle parti come competente.

Conseguenze dell’adesione dell’opposto all’eccezione di incompetenza per territorio sollevata dall’opponente

Tribunale di Bologna, 25 Marzo 2021. Est. Costanzo

data: 16.04.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

Ai sensi dell’art. 38 comma 2 c.p.c., in tema di incompetenza, quando le parti costituite aderiscono all’indicazione del giudice competente per territorio la competenza del giudice indicato rimane ferma se la causa è riassunta entro tre mesi dalla cancellazione della stessa dal ruolo. A tale riguardo, il Tribunale di Bologna ha ritenuto che nell’ambito di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, l’adesione dell’opposto alla eccezione di incompetenza per territorio sollevata dall’opponente determina la cancellazione della causa dal ruolo e la revoca del decreto. Per quanto riguarda le spese processuali, tale questione sarà rimessa al giudice indicato dalle parti come competente.