INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Il titolo esecutivo nei confronti dei condebitori solidali

Cassazione civile, sez. VI, 24 Aprile 2020, n. 8151. Pres. Frasca. Est. D’Arrigo

data: 27.05.2020
Area: Contenzioso e Arbitrati

Con la pronuncia in oggetto, la Suprema Corte ha chiarito che non viola gli obblighi di correttezza e buona fede né il divieto di abuso degli strumenti processuali il creditore di due o più debitori solidali che, in ragione del medesimo titolo, decida di intraprendere un’azione esecutiva nei confronti di uno di essi dopo aver ottenuto, nei confronti dell’altro debitore un’ordinanza di assegnazione ex art. 553 c.p.c.. In particolare, il creditore ha la facoltà di procedere in tal senso fino al momento in cui l’ordinanza di assegnazione non sia adempiuta dal terzo pignorato per l’integrale concorrenza del credito azionato.

Il titolo esecutivo nei confronti dei condebitori solidali

Cassazione civile, sez. VI, 24 Aprile 2020, n. 8151. Pres. Frasca. Est. D’Arrigo

data: 27.05.2020
Area: Contenzioso e Arbitrati

Con la pronuncia in oggetto, la Suprema Corte ha chiarito che non viola gli obblighi di correttezza e buona fede né il divieto di abuso degli strumenti processuali il creditore di due o più debitori solidali che, in ragione del medesimo titolo, decida di intraprendere un’azione esecutiva nei confronti di uno di essi dopo aver ottenuto, nei confronti dell’altro debitore un’ordinanza di assegnazione ex art. 553 c.p.c.. In particolare, il creditore ha la facoltà di procedere in tal senso fino al momento in cui l’ordinanza di assegnazione non sia adempiuta dal terzo pignorato per l’integrale concorrenza del credito azionato.