INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

In pendenza di due ricorsi avverso la medesima decisione con il ministero due differenti difensori, prevale quello notificato per primo

Cassazione civile, sez. I, 11 novembre 2020, n. 25437. Pres. Genovese. Est. Scotti

data: 22.01.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

La Suprema Corte, con la sentenza in esame, ha stabilito che qualora sia proposto un ricorso per cassazione avverso la medesima decisione con il ministero di due difensori diversi, ove il secondo non è stato indicato in sostituzione del primo, è ammissibile il solo ricorso notificato per primo. La ratio di tale pronuncia si fonda sul principio della consumazione del potere di impugnazione, in ossequio al quale, esercitato tale potere, viene meno la facoltà critica della decisione pregiudizievole a meno che non sia già stata dichiarata l’inammissibilità o improcedibilità del ricorso, e quello notificato successivamente rispetti il termine di decadenza previsto per legge.

In pendenza di due ricorsi avverso la medesima decisione con il ministero due differenti difensori, prevale quello notificato per primo

Cassazione civile, sez. I, 11 novembre 2020, n. 25437. Pres. Genovese. Est. Scotti

data: 22.01.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

La Suprema Corte, con la sentenza in esame, ha stabilito che qualora sia proposto un ricorso per cassazione avverso la medesima decisione con il ministero di due difensori diversi, ove il secondo non è stato indicato in sostituzione del primo, è ammissibile il solo ricorso notificato per primo. La ratio di tale pronuncia si fonda sul principio della consumazione del potere di impugnazione, in ossequio al quale, esercitato tale potere, viene meno la facoltà critica della decisione pregiudizievole a meno che non sia già stata dichiarata l’inammissibilità o improcedibilità del ricorso, e quello notificato successivamente rispetti il termine di decadenza previsto per legge.