INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Inammissibilità del reclamo, per difetto di interesse, avverso l’istanza di sospensione dell’esecuzione forzata

Tribunale di Ferrara, 19 novembre 2020. Pres. Ghedini. Est. Cocca

data: 15.01.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

In materia di opposizione all’esecuzione, il Tribunale di Ferrara, con la pronuncia in commento, ha stabilito che laddove l’istanza di sospensione proposta ai sensi dell’art. 615 c.p.c. sia stata ritenuta ammissibile e rigettata dal giudice dell’esecuzione, il reclamo avverso l’ordinanza è inammissibile, per difetto di interesse, qualora non sia tempestivamente introdotto il giudizio di merito nel termine perentorio assegnato. Infatti, il Tribunale ha ritenuto che la sospensione richiesta in sede di reclamo si consolidi con l’accoglimento dell’opposizione in sede di merito.

Inammissibilità del reclamo, per difetto di interesse, avverso l’istanza di sospensione dell’esecuzione forzata

Tribunale di Ferrara, 19 novembre 2020. Pres. Ghedini. Est. Cocca

data: 15.01.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

In materia di opposizione all’esecuzione, il Tribunale di Ferrara, con la pronuncia in commento, ha stabilito che laddove l’istanza di sospensione proposta ai sensi dell’art. 615 c.p.c. sia stata ritenuta ammissibile e rigettata dal giudice dell’esecuzione, il reclamo avverso l’ordinanza è inammissibile, per difetto di interesse, qualora non sia tempestivamente introdotto il giudizio di merito nel termine perentorio assegnato. Infatti, il Tribunale ha ritenuto che la sospensione richiesta in sede di reclamo si consolidi con l’accoglimento dell’opposizione in sede di merito.