INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

È incostituzionale l’art. 16-septies del D.L. 179 del 2012 nella parte in cui prevedeva che la notifica eseguita con modalità telematiche tra le h 21.00 e le h 24.00 si perfezionasse per il notificante alle h 07.00 del giorno seguente

Cassazione civile, sez. VI, 02 Settembre 2020, n. 18235. Pres. Lombardo. Est. Tedesco

data: 02.10.2020
Area: Contenzioso e Arbitrati

Con la pronuncia in esame la Suprema Corte ha confermato quanto precedente disposto dalla Corte Costituzionale con la sentenza n. 75 del 2019 in merito all’esecuzione delle notifiche con modalità telematica. In particolare, con la sentenza citata la Corte Costituzionale aveva sancito l’illegittimità costituzionale dell’art. 16-septies del D.L. 179 del 2012 nella parte in cui prevedeva che la notifica eseguita con modalità telematiche, la cui ricevuta di accettazione fosse generata tra le h 21.00 e le h 24.00 si perfezionasse per il notificante alle h 07.00 del giorno successivo e non, piuttosto, al momento della generazione della ricevuta stessa.

È incostituzionale l’art. 16-septies del D.L. 179 del 2012 nella parte in cui prevedeva che la notifica eseguita con modalità telematiche tra le h 21.00 e le h 24.00 si perfezionasse per il notificante alle h 07.00 del giorno seguente

Cassazione civile, sez. VI, 02 Settembre 2020, n. 18235. Pres. Lombardo. Est. Tedesco

data: 02.10.2020
Area: Contenzioso e Arbitrati

Con la pronuncia in esame la Suprema Corte ha confermato quanto precedente disposto dalla Corte Costituzionale con la sentenza n. 75 del 2019 in merito all’esecuzione delle notifiche con modalità telematica. In particolare, con la sentenza citata la Corte Costituzionale aveva sancito l’illegittimità costituzionale dell’art. 16-septies del D.L. 179 del 2012 nella parte in cui prevedeva che la notifica eseguita con modalità telematiche, la cui ricevuta di accettazione fosse generata tra le h 21.00 e le h 24.00 si perfezionasse per il notificante alle h 07.00 del giorno successivo e non, piuttosto, al momento della generazione della ricevuta stessa.