INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

La sospensione del giudizio pregiudicato può essere disposta soltanto ai sensi dell’art. 337, comma 2, c.p.c.

Cassazione civile, sez. VI, 1 giugno 2021, n. 15230. Pres. Amendola. Est. Positano

data: 18.06.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

Ai sensi dell’art. 337 comma 2 c.p.c., quando l’autorità di una sentenza è invocata in un diverso processo questo può essere sospeso se tale sentenza è impugnata. Sul punto, la Corte di Cassazione ha ritenuto che nei casi in cui vi siano due giudizi in rapporto di pregiudizialità e quello pregiudicante sia stato definito con sentenza non passata in giudicato, il giudizio pregiudicato può essere sospeso solo in applicazione della predetta norma. Di conseguenza, laddove il giudice abbia provveduto alla sospensione ex art. 295 c.p.c., il relativo provvedimento è illegittimo e deve essere pertanto annullato, fermo restando la possibilità del giudice di merito innanzi al quale il giudizio sarà riassunto di emanare un nuovo provvedimento di sospensione ai sensi del citato art. 337 comma 2 c.p.c.

La sospensione del giudizio pregiudicato può essere disposta soltanto ai sensi dell’art. 337, comma 2, c.p.c.

Cassazione civile, sez. VI, 1 giugno 2021, n. 15230. Pres. Amendola. Est. Positano

data: 18.06.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

Ai sensi dell’art. 337 comma 2 c.p.c., quando l’autorità di una sentenza è invocata in un diverso processo questo può essere sospeso se tale sentenza è impugnata. Sul punto, la Corte di Cassazione ha ritenuto che nei casi in cui vi siano due giudizi in rapporto di pregiudizialità e quello pregiudicante sia stato definito con sentenza non passata in giudicato, il giudizio pregiudicato può essere sospeso solo in applicazione della predetta norma. Di conseguenza, laddove il giudice abbia provveduto alla sospensione ex art. 295 c.p.c., il relativo provvedimento è illegittimo e deve essere pertanto annullato, fermo restando la possibilità del giudice di merito innanzi al quale il giudizio sarà riassunto di emanare un nuovo provvedimento di sospensione ai sensi del citato art. 337 comma 2 c.p.c.