INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

L’eccezione secondo cui le parti pattuiscono una riduzione di quanto complessivamente dovuto consiste in un tipico atto modificativo della precedente obbligazione e rappresenta un’eccezione in senso stretto

Tribunale Ravenna, 08 Gennaio 2020. Est. Farolfi

data: 24.06.2020
Area: Contenzioso e Arbitrati

Il Tribunale di Ravenna, con la pronuncia in esame, ha ritenuto che l’eccezione secondo cui le parti pattuiscono una riduzione di quanto complessivamente dovuto consiste in un tipico atto modificativo della precedente obbligazione e rappresenta un’eccezione in senso stretto che deve essere allegata tempestivamente. Da quanto innanzi deriva, dunque, che l’eccezione eventualmente proposta dovrà essere fatta valere con lo scritto costitutivo e non, piuttosto con una memoria istruttoria. Concludendo diversamente, infatti, verrebbe meno il sistema delle preclusioni progressive che muove dalla ratio di assicurare la ragionevole durata del procedimento incardinato. Il pagamento di quanto dovuto, invece, è un fatto estintivo dell’obbligazione che rientra nella categoria delle eccezioni in senso lato, che possono essere valorizzate dal giudice se risultanti “ex actiis”.

L’eccezione secondo cui le parti pattuiscono una riduzione di quanto complessivamente dovuto consiste in un tipico atto modificativo della precedente obbligazione e rappresenta un’eccezione in senso stretto

Tribunale Ravenna, 08 Gennaio 2020. Est. Farolfi

data: 24.06.2020
Area: Contenzioso e Arbitrati

Il Tribunale di Ravenna, con la pronuncia in esame, ha ritenuto che l’eccezione secondo cui le parti pattuiscono una riduzione di quanto complessivamente dovuto consiste in un tipico atto modificativo della precedente obbligazione e rappresenta un’eccezione in senso stretto che deve essere allegata tempestivamente. Da quanto innanzi deriva, dunque, che l’eccezione eventualmente proposta dovrà essere fatta valere con lo scritto costitutivo e non, piuttosto con una memoria istruttoria. Concludendo diversamente, infatti, verrebbe meno il sistema delle preclusioni progressive che muove dalla ratio di assicurare la ragionevole durata del procedimento incardinato. Il pagamento di quanto dovuto, invece, è un fatto estintivo dell’obbligazione che rientra nella categoria delle eccezioni in senso lato, che possono essere valorizzate dal giudice se risultanti “ex actiis”.