INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Ordinanza di ingiunzione ex art. 186 ter c.p.c. e sentenza definitiva

Tribunale di Torino, 24 Febbraio 2021. Est. Di Capua

data: 26.03.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

Ai sensi dell’art. 186 ter c.p.c., l’ordinanza di ingiunzione è soggetta alla disciplina delle ordinanze revocabili di cui agli artt. 177 e 178, primo comma. A tale riguardo il Tribunale di Torino, con la sentenza in commento, ha inteso precisare che, essendo la durata nel tempo e le sorti dell’ordinanza in questione strettamente connessi alla pronuncia della sentenza definitiva, l’ordinanza è destinata ad essere sostituita o assorbita dalla sentenza che definisce il giudizio a cognizione piena. Pertanto, in caso di sentenza di accoglimento, quest’ultima, in forza della provvisoria esecutorietà conferitale dall’art. 282 c.p.c., è idonea a reggere l’efficacia esecutiva che eventualmente era già dell’ordinanza.

Ordinanza di ingiunzione ex art. 186 ter c.p.c. e sentenza definitiva

Tribunale di Torino, 24 Febbraio 2021. Est. Di Capua

data: 26.03.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

Ai sensi dell’art. 186 ter c.p.c., l’ordinanza di ingiunzione è soggetta alla disciplina delle ordinanze revocabili di cui agli artt. 177 e 178, primo comma. A tale riguardo il Tribunale di Torino, con la sentenza in commento, ha inteso precisare che, essendo la durata nel tempo e le sorti dell’ordinanza in questione strettamente connessi alla pronuncia della sentenza definitiva, l’ordinanza è destinata ad essere sostituita o assorbita dalla sentenza che definisce il giudizio a cognizione piena. Pertanto, in caso di sentenza di accoglimento, quest’ultima, in forza della provvisoria esecutorietà conferitale dall’art. 282 c.p.c., è idonea a reggere l’efficacia esecutiva che eventualmente era già dell’ordinanza.