INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Prevalenza del foro del consumatore di cui all’art. 33, comma 2, lettera u), del d.lgs. n. 206/2005

Cassazione civile, sez. VI, 19 Aprile 2021, n. 10278. Pres. Lombardo. Est. Falaschi

data: 27.05.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

Con la decisione in esame, la Corte di Cassazione offre un orientamento in materia di competenza per territorio stabilendo che nei casi in cui la parte si avvalga del foro del consumatore, di cui all’art. 33, comma 2, lettera u), del d.lgs. n. 206/2005, e lo individui nella propria residenza, quest’ultima deve riferirsi alla residenza abituale che la parte aveva nel momento della conclusione del contratto o alla scadenza dell’obbligazione. Infatti il foro del consumatore, quale foro esclusivo, prevale su ogni altro alla luce delle esigenze di tutela, anche processuali, che costituiscono il fondamento dello statuto del consumatore.

Prevalenza del foro del consumatore di cui all’art. 33, comma 2, lettera u), del d.lgs. n. 206/2005

Cassazione civile, sez. VI, 19 Aprile 2021, n. 10278. Pres. Lombardo. Est. Falaschi

data: 27.05.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

Con la decisione in esame, la Corte di Cassazione offre un orientamento in materia di competenza per territorio stabilendo che nei casi in cui la parte si avvalga del foro del consumatore, di cui all’art. 33, comma 2, lettera u), del d.lgs. n. 206/2005, e lo individui nella propria residenza, quest’ultima deve riferirsi alla residenza abituale che la parte aveva nel momento della conclusione del contratto o alla scadenza dell’obbligazione. Infatti il foro del consumatore, quale foro esclusivo, prevale su ogni altro alla luce delle esigenze di tutela, anche processuali, che costituiscono il fondamento dello statuto del consumatore.