INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Riduzione del termine per la costituzione in giudizio e tardiva iscrizione della causa a ruolo

Cassazione civile, sez. III, 27 luglio 2021, n. 21512. Pres. De Stefano. Est. Tatangelo

data: 01.10.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

In tema di opposizione esecutive, la Corte di Cassazione ha stabilito che il termine per la costituzione in giudizio della parte che introduca la fase di merito non è soggetto ad alcuna riduzione, ed è pertanto di dieci giorni dalla prima notificazione dell’atto di citazione. La Suprema Corte ha precisato, altresì, che la tardiva iscrizione a ruolo della causa non determina l’improcedibilità del giudizio, bensì l’applicazione delle regole generali di cui agli artt. 171 e 307 c.p.c., poiché l’iscrizione al ruolo assolve la funzione di evidenziare l’autonomia della fase a cognizione piena rispetto a quella sommaria dell’opposizione.

Riduzione del termine per la costituzione in giudizio e tardiva iscrizione della causa a ruolo

Cassazione civile, sez. III, 27 luglio 2021, n. 21512. Pres. De Stefano. Est. Tatangelo

data: 01.10.2021
Area: Contenzioso e Arbitrati

In tema di opposizione esecutive, la Corte di Cassazione ha stabilito che il termine per la costituzione in giudizio della parte che introduca la fase di merito non è soggetto ad alcuna riduzione, ed è pertanto di dieci giorni dalla prima notificazione dell’atto di citazione. La Suprema Corte ha precisato, altresì, che la tardiva iscrizione a ruolo della causa non determina l’improcedibilità del giudizio, bensì l’applicazione delle regole generali di cui agli artt. 171 e 307 c.p.c., poiché l’iscrizione al ruolo assolve la funzione di evidenziare l’autonomia della fase a cognizione piena rispetto a quella sommaria dell’opposizione.