INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Ammissibilità dell’azione revocatoria ordinaria dell’atto di scissione societaria anche se in concorso con l’opposizione attuata dai creditori

Cassazione civile, sez. III, 29 Gennaio 2021, n. 2153. Pres. Frasca. Est. Olivieri

La Corte di Cassazione, con la sentenza in commento, ha dichiarato l’ammissibilità dell’azione revocatoria ordinaria dell’atto di scissione societaria, anche se esperita dal curatore fallimentare, benché concorrente con l’opposizione attuata dai creditori ai sensi dell’art. 2503 c.c. La Suprema Corte ha infatti ritenuto che la finalità della revocatoria è ottenere l’inefficacia dell’atto per renderlo inopponibile al creditore, mentre l’opposizione è volta a farne valere l’invalidità.

Ammissibilità dell’azione revocatoria ordinaria dell’atto di scissione societaria anche se in concorso con l’opposizione attuata dai creditori

Cassazione civile, sez. III, 29 Gennaio 2021, n. 2153. Pres. Frasca. Est. Olivieri

La Corte di Cassazione, con la sentenza in commento, ha dichiarato l’ammissibilità dell’azione revocatoria ordinaria dell’atto di scissione societaria, anche se esperita dal curatore fallimentare, benché concorrente con l’opposizione attuata dai creditori ai sensi dell’art. 2503 c.c. La Suprema Corte ha infatti ritenuto che la finalità della revocatoria è ottenere l’inefficacia dell’atto per renderlo inopponibile al creditore, mentre l’opposizione è volta a farne valere l’invalidità.