INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Concordato preventivo ed emergenza Covid-19: sussistono i presupposti per la dichiarazione d’urgenza se dall’ulteriore differimento possa derivare un grave pregiudizio al preponente o ai creditori intervenuti

Tribunale Roma, 20 Aprile 2020. Est. Tedeschi

Con la pronuncia in esame, il Tribunale di Roma ha ritenuto che nella procedura di concordato preventivo sussistono i presupposti per la dichiarazione d’urgenza, ai sensi dell’art. 83, comma 3, D.L. 17 marzo 2020, nell’ipotesi in cui l’ulteriore differimento della data fissata per l’adunanza dei creditori possa comportare grave pregiudizio al preponente ed ai creditori intervenuti, in considerazione del fatto che la fattibilità del piano si basa, tra le altre cose, anche sul rispetto di determinate tempistiche.

Concordato preventivo ed emergenza Covid-19: sussistono i presupposti per la dichiarazione d’urgenza se dall’ulteriore differimento possa derivare un grave pregiudizio al preponente o ai creditori intervenuti

Tribunale Roma, 20 Aprile 2020. Est. Tedeschi

Con la pronuncia in esame, il Tribunale di Roma ha ritenuto che nella procedura di concordato preventivo sussistono i presupposti per la dichiarazione d’urgenza, ai sensi dell’art. 83, comma 3, D.L. 17 marzo 2020, nell’ipotesi in cui l’ulteriore differimento della data fissata per l’adunanza dei creditori possa comportare grave pregiudizio al preponente ed ai creditori intervenuti, in considerazione del fatto che la fattibilità del piano si basa, tra le altre cose, anche sul rispetto di determinate tempistiche.