INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

I debiti tributari rilevano quali debiti scaduti e non pagati se il destinarlo era a conoscenza dell’avviso di accertamento

Cassazione civile, sez I, 10 dicembre 2020. Pres. De Chiara. Est. Terrusi

Nell’ambito del procedimento per la dichiarazione di fallimento, l’art. 15 comma 9 l.f. pone un limite di fallibilità laddove l’ammontare dei debiti scaduti e non pagati risultanti dagli atti dell’istruttoria prefallimentare sia complessivamente inferiore a Euro 30.000. Sul punto, con la pronuncia in esame, la Suprema Corte ha precisato che, nel calcolo dell’esposizione debitoria minima, sono considerati debiti scaduti e non pagati i debiti tributari risultanti da un avviso di accertamento di cui il destinarlo era a conoscenza per effetto della sua notifica ovvero della sua acquisizione in giudizio.

I debiti tributari rilevano quali debiti scaduti e non pagati se il destinarlo era a conoscenza dell’avviso di accertamento

Cassazione civile, sez I, 10 dicembre 2020. Pres. De Chiara. Est. Terrusi

Nell’ambito del procedimento per la dichiarazione di fallimento, l’art. 15 comma 9 l.f. pone un limite di fallibilità laddove l’ammontare dei debiti scaduti e non pagati risultanti dagli atti dell’istruttoria prefallimentare sia complessivamente inferiore a Euro 30.000. Sul punto, con la pronuncia in esame, la Suprema Corte ha precisato che, nel calcolo dell’esposizione debitoria minima, sono considerati debiti scaduti e non pagati i debiti tributari risultanti da un avviso di accertamento di cui il destinarlo era a conoscenza per effetto della sua notifica ovvero della sua acquisizione in giudizio.