INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Improcedibilità del procedimento possessorio in pendenza di domanda prenotativa di concordato preventivo

Tribunale di Lecco, 2 Marzo 2021. Pres. Secchi. Est. Lombardi

In tema di concordato preventivo, l’art. 168 l.fall. prevede che dalla data della pubblicazione del ricorso nel registro delle imprese e fino al momento in cui il decreto di omologazione del concordato preventivo diventa definitivo, i creditori per titolo o causa anteriore non possono, sotto pena di nullità, iniziare o proseguire azioni esecutive e cautelari sul patrimonio del debitore. Con la sentenza in esame, il Tribunale di Lecco ha dichiarato l’improcedibilità dell’azione possessoria nei confronti del debitore che abbia presentato domanda prenotativa di concordato preventivo. Infatti, l’espresso riferimento, nel testo dell’art. 168 l. fall., alle azioni cautelari implica che il divieto in questione si estenda anche le azioni possessorie nei confronti del ricorrente alla procedura concorsuale.

Improcedibilità del procedimento possessorio in pendenza di domanda prenotativa di concordato preventivo

Tribunale di Lecco, 2 Marzo 2021. Pres. Secchi. Est. Lombardi

In tema di concordato preventivo, l’art. 168 l.fall. prevede che dalla data della pubblicazione del ricorso nel registro delle imprese e fino al momento in cui il decreto di omologazione del concordato preventivo diventa definitivo, i creditori per titolo o causa anteriore non possono, sotto pena di nullità, iniziare o proseguire azioni esecutive e cautelari sul patrimonio del debitore. Con la sentenza in esame, il Tribunale di Lecco ha dichiarato l’improcedibilità dell’azione possessoria nei confronti del debitore che abbia presentato domanda prenotativa di concordato preventivo. Infatti, l’espresso riferimento, nel testo dell’art. 168 l. fall., alle azioni cautelari implica che il divieto in questione si estenda anche le azioni possessorie nei confronti del ricorrente alla procedura concorsuale.