INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Inopponibilità alla procedura di sovraindebitamento degli atti successivi alla dichiarazione di fallimento del debitore

Tribunale di Grosseto, 16 Marzo 2021

L’art. 44 L.Fall. prevede che tutti gli atti compiuti dal fallito e i pagamenti da lui eseguiti dopo la dichiarazione di fallimento sono inefficaci rispetto ai creditori. Parimenti, sono inefficaci i pagamenti ricevuti dal fallito dopo la sentenza dichiarativa di fallimento. Il Tribunale di Grosseto, con la decisione in commento, ha stabilito che tale disposizione trova applicazione anche nell’ambito delle procedure di sovraindebitamento, che sono a tutti gli effetti considerate procedure concorsuali.

Inopponibilità alla procedura di sovraindebitamento degli atti successivi alla dichiarazione di fallimento del debitore

Tribunale di Grosseto, 16 Marzo 2021

L’art. 44 L.Fall. prevede che tutti gli atti compiuti dal fallito e i pagamenti da lui eseguiti dopo la dichiarazione di fallimento sono inefficaci rispetto ai creditori. Parimenti, sono inefficaci i pagamenti ricevuti dal fallito dopo la sentenza dichiarativa di fallimento. Il Tribunale di Grosseto, con la decisione in commento, ha stabilito che tale disposizione trova applicazione anche nell’ambito delle procedure di sovraindebitamento, che sono a tutti gli effetti considerate procedure concorsuali.