INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Nel giudizio di meritevolezza, l’assenza di colpa del consumatore nella determinazione del proprio sovraindebitamento può essere desunta dalla positiva valutazione del c.d. merito creditizio

Tribunale di Bari, 8 luglio 2020, n. 22955. Est. Graziano

Con la sentenza in esame il Tribunale di Bari, in tema di procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento, ha precisato che durante il giudizio di meritevolezza da parte del Giudice, l’assenza di colpa del consumatore nella determinazione del proprio sovraindebitamento può essere desunta dalla positiva valutazione del c.d. merito creditizio da parte del soggetto finanziatore. Conseguentemente, il giudizio di meritevolezza non può prescindere dalla valutazione della diligenza del creditore e dal rispetto da parte dello stesso del precetto di cui all’art. 124 bis TUB.

Nel giudizio di meritevolezza, l’assenza di colpa del consumatore nella determinazione del proprio sovraindebitamento può essere desunta dalla positiva valutazione del c.d. merito creditizio

Tribunale di Bari, 8 luglio 2020, n. 22955. Est. Graziano

Con la sentenza in esame il Tribunale di Bari, in tema di procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento, ha precisato che durante il giudizio di meritevolezza da parte del Giudice, l’assenza di colpa del consumatore nella determinazione del proprio sovraindebitamento può essere desunta dalla positiva valutazione del c.d. merito creditizio da parte del soggetto finanziatore. Conseguentemente, il giudizio di meritevolezza non può prescindere dalla valutazione della diligenza del creditore e dal rispetto da parte dello stesso del precetto di cui all’art. 124 bis TUB.