INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Nella richiesta di fallimento del debitore insolvente l’Agenzia delle entrate può avvalersi di avvocati del libero foro

Cassazione civile, sez. VI, 10 Giugno 2021, n. 16314. Pres. Ferro. Est. Terrusi

La Corte di Cassazione, con la sentenza in commento, ha precisato che nell’ambito di un giudizio volto alla dichiarazione di fallimento del contribuente insolvente, l’Agenzia delle Entrate – Riscossione può avvalersi dell’Avvocatura dello Stato nei casi riservati ad essa dalla convenzione, ovvero, alternativamente, può affidare l’incarico ad avvocati del libero foro senza necessarie formalità o delibere in tutti gli altri casi in cui, benché riservati all’Avvocatura erariale, questa non sia disponibile ad assumere il patrocinio.

Nella richiesta di fallimento del debitore insolvente l’Agenzia delle entrate può avvalersi di avvocati del libero foro

Cassazione civile, sez. VI, 10 Giugno 2021, n. 16314. Pres. Ferro. Est. Terrusi

La Corte di Cassazione, con la sentenza in commento, ha precisato che nell’ambito di un giudizio volto alla dichiarazione di fallimento del contribuente insolvente, l’Agenzia delle Entrate – Riscossione può avvalersi dell’Avvocatura dello Stato nei casi riservati ad essa dalla convenzione, ovvero, alternativamente, può affidare l’incarico ad avvocati del libero foro senza necessarie formalità o delibere in tutti gli altri casi in cui, benché riservati all’Avvocatura erariale, questa non sia disponibile ad assumere il patrocinio.