INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Prosecuzione dell’azione esecutiva da parte del creditore fondiarie in costanza di fallimento del debitore

Tribunale di Bari, 08 luglio 2020. Est. Fazio

Qualora il creditore fondiario dia inizio o prosegua un’esecuzione forzata dopo la dichiarazione di fallimento del debitore, il curatore, in sede di provvisoria distribuzione, avrà l’onere di dedurre le somme relative alla graduazione dei crediti allegando i provvedimenti degli organi concorsuali che dispongono la medesima graduazione. Conseguentemente, il giudice dell’esecuzione potrà esaminare la documentazione depositata dalle parti anche dopo la scadenza del termine assegnato per proporre osservazioni al progetto di riparto. Lo scopo di tale assunto è quello di raggiungere la maggiore corrispondenza possibile tra la graduazione dei crediti svolta in sede fallimentare e quella perseguita in sede esecutiva.

Prosecuzione dell’azione esecutiva da parte del creditore fondiarie in costanza di fallimento del debitore

Tribunale di Bari, 08 luglio 2020. Est. Fazio

Qualora il creditore fondiario dia inizio o prosegua un’esecuzione forzata dopo la dichiarazione di fallimento del debitore, il curatore, in sede di provvisoria distribuzione, avrà l’onere di dedurre le somme relative alla graduazione dei crediti allegando i provvedimenti degli organi concorsuali che dispongono la medesima graduazione. Conseguentemente, il giudice dell’esecuzione potrà esaminare la documentazione depositata dalle parti anche dopo la scadenza del termine assegnato per proporre osservazioni al progetto di riparto. Lo scopo di tale assunto è quello di raggiungere la maggiore corrispondenza possibile tra la graduazione dei crediti svolta in sede fallimentare e quella perseguita in sede esecutiva.