INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Bonus vacanze

data: 11.07.2020
Area: Fiscale e Tributario

L’art. 176 del DL 34/2020 introduce, per il periodo d’imposta 2020, un credito alle famiglie per le vacanze.

L’agevolazione spetta ai nuclei familiari con ISEE in corso di validità (ordinario o corrente) non superiore a 40.000 euro.

Il credito è utilizzabile dall’1.7.2020 al 31.12.2020 per il pagamento di servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese turistico ricettive, nonché dagli agriturismi e dai bed & breakfast in possesso dei titoli prescritti dalla normativa nazionale e regionale per l’esercizio dell’attività turistico ricettiva.

Requisiti:

  • le spese devono essere sostenute in una unica soluzione;
  • il totale del corrispettivo deve essere documentato da fattura nella quale deve essere indicato il codice fiscale del soggetto che intende fruire del credito;
  • il pagamento del servizio, se non effettuato direttamente alle imprese turistico ricettive/agriturismi o bed & breakfast, potrà essere gestito solo da agenzie di viaggio o tour operator.

Il Bonus è un credito da Euro 150 per i nuclei composti da 1 persona, Euro 300 per nuclei composti da due persone, Euro 500 per le famiglie con più di due persone. L’80% del bonus sarà applicato sotto forma di sconto da parte della struttura presso la quale si è pernottato, mentre il restante 20% si potrà detrarre nella dichiarazione dell’anno prossimo.

Bonus vacanze

data: 11.07.2020
Area: Fiscale e Tributario

L’art. 176 del DL 34/2020 introduce, per il periodo d’imposta 2020, un credito alle famiglie per le vacanze.

L’agevolazione spetta ai nuclei familiari con ISEE in corso di validità (ordinario o corrente) non superiore a 40.000 euro.

Il credito è utilizzabile dall’1.7.2020 al 31.12.2020 per il pagamento di servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese turistico ricettive, nonché dagli agriturismi e dai bed & breakfast in possesso dei titoli prescritti dalla normativa nazionale e regionale per l’esercizio dell’attività turistico ricettiva.

Requisiti:

  • le spese devono essere sostenute in una unica soluzione;
  • il totale del corrispettivo deve essere documentato da fattura nella quale deve essere indicato il codice fiscale del soggetto che intende fruire del credito;
  • il pagamento del servizio, se non effettuato direttamente alle imprese turistico ricettive/agriturismi o bed & breakfast, potrà essere gestito solo da agenzie di viaggio o tour operator.

Il Bonus è un credito da Euro 150 per i nuclei composti da 1 persona, Euro 300 per nuclei composti da due persone, Euro 500 per le famiglie con più di due persone. L’80% del bonus sarà applicato sotto forma di sconto da parte della struttura presso la quale si è pernottato, mentre il restante 20% si potrà detrarre nella dichiarazione dell’anno prossimo.