INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Cessione dei crediti d’imposta da Covid

data: 06.06.2020
Area: Fiscale e Tributario

L’articolo 122 del Decreto Rilancio introduce la possibilità di cedere il proprio credito d’imposta maturato in virtù di specifiche agevolazioni concesse per l’emergenza sanitaria. In particolare,  in base a quanto prescritto dal Dl Rilancio, è possibile la cessione dei crediti di imposta COVID-19 legati agli affitti ad uso non abitativo e alle sanificazioni degli ambienti di lavoro:

  • credito d’imposta per botteghe e negozi;
  • bonus affitti commerciali e aziendali;
  • credito d’imposta sanificazione e adeguamento degli ambienti di lavoro aperti al pubblico alle misure di contenimento del rischio di contagio da Coronavirus;
  • credito d’imposta sanificazione e acquisto DPI per tutti i datori di lavoro.

A decorrere dal 19 maggio 2020 (data di entrata in vigore del Decreto Rilancio) e fino al 31 dicembre 2021, i soggetti beneficiari dei crediti d’imposta sopra elencati possono, in luogo dell’utilizzo diretto, optare per la cessione, anche parziale, degli stessi ad altri soggetti, ivi inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari.

Cessione dei crediti d’imposta da Covid

data: 06.06.2020
Area: Fiscale e Tributario

L’articolo 122 del Decreto Rilancio introduce la possibilità di cedere il proprio credito d’imposta maturato in virtù di specifiche agevolazioni concesse per l’emergenza sanitaria. In particolare,  in base a quanto prescritto dal Dl Rilancio, è possibile la cessione dei crediti di imposta COVID-19 legati agli affitti ad uso non abitativo e alle sanificazioni degli ambienti di lavoro:

  • credito d’imposta per botteghe e negozi;
  • bonus affitti commerciali e aziendali;
  • credito d’imposta sanificazione e adeguamento degli ambienti di lavoro aperti al pubblico alle misure di contenimento del rischio di contagio da Coronavirus;
  • credito d’imposta sanificazione e acquisto DPI per tutti i datori di lavoro.

A decorrere dal 19 maggio 2020 (data di entrata in vigore del Decreto Rilancio) e fino al 31 dicembre 2021, i soggetti beneficiari dei crediti d’imposta sopra elencati possono, in luogo dell’utilizzo diretto, optare per la cessione, anche parziale, degli stessi ad altri soggetti, ivi inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari.