INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Credito d’imposta locazioni esteso fino ad aprile per le imprese per le imprese del turismo

data: 14.01.2021
Area: Fiscale e Tributario

L’art. 1 comma 602 della legge 30 dicembre 2020 n. 178, modificando l’art. 28 comma 5 del DL 34/2020, estenderà ulteriormente il credito d’imposta (la cui misura varia dal 10% al 60%) sui canoni di locazione di immobili ad uso non abitativo, di cui all’art. 28 del DL 34/2020.

Il credito d’imposta locazioni viene esteso alle agenzie di viaggio e ai tour operator. Per questi soggetti, e per le imprese turistico-ricettive, il credito spetterà sino al 30 aprile 2021, in luogo dell’originario termine del 31 dicembre 2020.

Le imprese turistico ricettive, le agenzie di viaggio ed i tour operator, potranno usufruire del credito d’imposta sui canoni di locazione di immobili ad uso non abitativo anche per i mesi di gennaio, febbraio, marzo ed aprile 2021, a prescindere dal limite di 5 milioni di ricavi o compensi, che per tali soggetti non è richiesto. Per usufruire del credito, tali soggetti dovranno solo soddisfare la condizione del calo del fatturato.

Credito d’imposta locazioni esteso fino ad aprile per le imprese per le imprese del turismo

data: 14.01.2021
Area: Fiscale e Tributario

L’art. 1 comma 602 della legge 30 dicembre 2020 n. 178, modificando l’art. 28 comma 5 del DL 34/2020, estenderà ulteriormente il credito d’imposta (la cui misura varia dal 10% al 60%) sui canoni di locazione di immobili ad uso non abitativo, di cui all’art. 28 del DL 34/2020.

Il credito d’imposta locazioni viene esteso alle agenzie di viaggio e ai tour operator. Per questi soggetti, e per le imprese turistico-ricettive, il credito spetterà sino al 30 aprile 2021, in luogo dell’originario termine del 31 dicembre 2020.

Le imprese turistico ricettive, le agenzie di viaggio ed i tour operator, potranno usufruire del credito d’imposta sui canoni di locazione di immobili ad uso non abitativo anche per i mesi di gennaio, febbraio, marzo ed aprile 2021, a prescindere dal limite di 5 milioni di ricavi o compensi, che per tali soggetti non è richiesto. Per usufruire del credito, tali soggetti dovranno solo soddisfare la condizione del calo del fatturato.