INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Nuovi incentivi per l’acquisto di autoveicoli e motoveicoli a basse emissioni

data: 01.08.2020
Area: Fiscale e Tributario

L’art. 44 del DL 34/2020 riconosce ulteriori incentivi per le persone fisiche e giuridiche che acquistano in Italia dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020, anche in locazione finanziaria, un veicolo di categoria M1 (autovetture con al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente) nuovo di fabbrica con emissioni non superiori a 110 g/Km di CO2.

Gli incentivi variano a seconda del livello di emissioni di CO2, e se si decide di rottamare o meno un veicolo immatricolato prima del 1° gennaio 2010, o anche se nel periodo di vigenza dell’agevolazione (dal 1° agosto al 31 dicembre 2020) il veicolo supera i 10 anni di anzianità.

L’incentivo è valido oltre che per le auto a basse emissioni, anche per l’acquisto di una automobile esclusivamente Euro 6 di ultima generazione (auto a benzina e gasolio).

Gli sconti applicati, variano anche a seconda se il contribuente decide di rottamare o meno un auto. Se si rottama un’auto, il bonus sarà pari a:

  • 000 euro se si acquistano veicoli con emissioni da 0 a 60 g/Km di CO2;
  • 500 euro per l’acquisto di veicoli con emissioni comprese tra 61 e 110 g/km omologati in una classe non inferiore ad Euro 6.

Il contributo statale è riconosciuto a condizione che sia praticato dal venditore uno sconto pari ad almeno 2.000 euro. Lo sconto totale può arrivare a 4.000 euro per le auto con emissioni fino a 60 g/Km di CO2, e a 3.500 euro per le auto Euro 6 con emissioni da 61 a 110 g/km.

Se non viene effettuata la rottamazione, il contributo diminuisce a:

  • 1000 euro nel caso di acquisto di veicoli con emissioni da 0 a 60 g/Km di CO2;
  • 750 euro per l’acquisto di veicoli con emissioni comprese tra 61 e 110 g/km omologati in una classe non inferiore ad Euro 6.

Il contributo statale è riconosciuto a condizione che sia praticato dal venditore uno sconto pari ad almeno 1.000 euro.

Nuovi incentivi per l’acquisto di autoveicoli e motoveicoli a basse emissioni

data: 01.08.2020
Area: Fiscale e Tributario

L’art. 44 del DL 34/2020 riconosce ulteriori incentivi per le persone fisiche e giuridiche che acquistano in Italia dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020, anche in locazione finanziaria, un veicolo di categoria M1 (autovetture con al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente) nuovo di fabbrica con emissioni non superiori a 110 g/Km di CO2.

Gli incentivi variano a seconda del livello di emissioni di CO2, e se si decide di rottamare o meno un veicolo immatricolato prima del 1° gennaio 2010, o anche se nel periodo di vigenza dell’agevolazione (dal 1° agosto al 31 dicembre 2020) il veicolo supera i 10 anni di anzianità.

L’incentivo è valido oltre che per le auto a basse emissioni, anche per l’acquisto di una automobile esclusivamente Euro 6 di ultima generazione (auto a benzina e gasolio).

Gli sconti applicati, variano anche a seconda se il contribuente decide di rottamare o meno un auto. Se si rottama un’auto, il bonus sarà pari a:

  • 000 euro se si acquistano veicoli con emissioni da 0 a 60 g/Km di CO2;
  • 500 euro per l’acquisto di veicoli con emissioni comprese tra 61 e 110 g/km omologati in una classe non inferiore ad Euro 6.

Il contributo statale è riconosciuto a condizione che sia praticato dal venditore uno sconto pari ad almeno 2.000 euro. Lo sconto totale può arrivare a 4.000 euro per le auto con emissioni fino a 60 g/Km di CO2, e a 3.500 euro per le auto Euro 6 con emissioni da 61 a 110 g/km.

Se non viene effettuata la rottamazione, il contributo diminuisce a:

  • 1000 euro nel caso di acquisto di veicoli con emissioni da 0 a 60 g/Km di CO2;
  • 750 euro per l’acquisto di veicoli con emissioni comprese tra 61 e 110 g/km omologati in una classe non inferiore ad Euro 6.

Il contributo statale è riconosciuto a condizione che sia praticato dal venditore uno sconto pari ad almeno 1.000 euro.