INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Stabiliti i livelli di affidabilità fiscale per il 2020

data: 07.05.2021
Area: Fiscale e Tributario

È stato emanato il provvedimento direttoriale n. 103206 del 26 aprile 2021 che individua i livelli di affidabilità fiscale relativi al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020, cui sono riconosciuti i benefici premiali previsti dall’art. 9-bis, comma 11, del D.L. 24 aprile 2017, n. 50, convertito con modifiche dalla Legge 21 giugno 2017, n. 96, confermando il sistema introdotto lo scorso anno per i soggetti che presentano un elevato livello di affidabilità complessivo, calcolato attraverso la media semplice dei livelli di affidabilità, ottenuti a seguito dell’applicazione degli ISA per i periodi d’imposta 2019 e 2020.

Punteggio pari a 9

  • Esclusione dell’applicazione della disciplina delle società non operative, o “in perdita sistematica”;
  • esclusione della determinazione sintetica del reddito, a condizione che il reddito complessivo accertabile non ecceda di 2/3 il reddito dichiarato.

Punteggio pari a 8,5

  • esclusione degli accertamenti basati su presunzioni semplici.

Punteggio pari a 8

  • esonero dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione di crediti per un importo non superiore a 50.000 euro annui relativamente all’Iva e 20.000 euro annui per le imposte dirette e Irap;
  • esonero dall’apposizione del visto di conformità ovvero dalla prestazione della garanzia per i rimborsi iva per un importo non superiore a 50.000 euro annui.

Stabiliti i livelli di affidabilità fiscale per il 2020

data: 07.05.2021
Area: Fiscale e Tributario

È stato emanato il provvedimento direttoriale n. 103206 del 26 aprile 2021 che individua i livelli di affidabilità fiscale relativi al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020, cui sono riconosciuti i benefici premiali previsti dall’art. 9-bis, comma 11, del D.L. 24 aprile 2017, n. 50, convertito con modifiche dalla Legge 21 giugno 2017, n. 96, confermando il sistema introdotto lo scorso anno per i soggetti che presentano un elevato livello di affidabilità complessivo, calcolato attraverso la media semplice dei livelli di affidabilità, ottenuti a seguito dell’applicazione degli ISA per i periodi d’imposta 2019 e 2020.

Punteggio pari a 9

  • Esclusione dell’applicazione della disciplina delle società non operative, o “in perdita sistematica”;
  • esclusione della determinazione sintetica del reddito, a condizione che il reddito complessivo accertabile non ecceda di 2/3 il reddito dichiarato.

Punteggio pari a 8,5

  • esclusione degli accertamenti basati su presunzioni semplici.

Punteggio pari a 8

  • esonero dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione di crediti per un importo non superiore a 50.000 euro annui relativamente all’Iva e 20.000 euro annui per le imposte dirette e Irap;
  • esonero dall’apposizione del visto di conformità ovvero dalla prestazione della garanzia per i rimborsi iva per un importo non superiore a 50.000 euro annui.