INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Test sierologici sui dipendenti esclusi dal credito sanificazione

data: 07.11.2020
Area: Fiscale e Tributario

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad interpello n. 510 del 2 novembre 2020, specifica che le spese sostenute per eseguire test sierologici sul personale dipendente non rientrino tra quelle ammissibili al credito d’imposta di cui all’articolo 125 del decreto Rilancio. L’articolo in questione, infatti, riconosce tale credito per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione e di altri dispositivi atti a garantire la salute dei lavoratori e degli utenti. Come già chiarito con la circolare n. 10/E del 20 luglio 2020, contenente un elenco di fattispecie riferibili alle spese agevolabili, l’Agenzia ricorda che al fine di accedere al credito d’imposta è necessario che le spese sostenute siano riferibili alle attività:

  • di sanificazione degli ambienti (e degli strumenti utilizzati), come descritta nel paragrafo 2.2.1 della circolare Agenzia delle Entrate n. 20/2020;
  • di acquisto di dispositivi di protezione individuale e di altri dispositivi atti a garantire la salute dei lavoratori e degli utenti.

Test sierologici sui dipendenti esclusi dal credito sanificazione

data: 07.11.2020
Area: Fiscale e Tributario

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad interpello n. 510 del 2 novembre 2020, specifica che le spese sostenute per eseguire test sierologici sul personale dipendente non rientrino tra quelle ammissibili al credito d’imposta di cui all’articolo 125 del decreto Rilancio. L’articolo in questione, infatti, riconosce tale credito per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione e di altri dispositivi atti a garantire la salute dei lavoratori e degli utenti. Come già chiarito con la circolare n. 10/E del 20 luglio 2020, contenente un elenco di fattispecie riferibili alle spese agevolabili, l’Agenzia ricorda che al fine di accedere al credito d’imposta è necessario che le spese sostenute siano riferibili alle attività:

  • di sanificazione degli ambienti (e degli strumenti utilizzati), come descritta nel paragrafo 2.2.1 della circolare Agenzia delle Entrate n. 20/2020;
  • di acquisto di dispositivi di protezione individuale e di altri dispositivi atti a garantire la salute dei lavoratori e degli utenti.