INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Dal 1 marzo 2023 si potrà ricorrere alla “negoziazione assistita” per le controversie di lavoro

Decreto Legislativo 10 ottobre 2022, n. 149, art. 9

data: 20.01.2023
Area: Diritto del Lavoro

L’articolo 9 del d.lgs. 149/2022 ha inserito l’articolo 2-ter al decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132, in materia di strumenti di risoluzione alternativa delle controversie introducendo così la negoziazione assistita nelle controversie di lavoro.

La norma prevede la possibilità per le parti (datore di lavoro/committente e lavoratore/collaboratore) di ricorrere alla negoziazione assistita attraverso l’aiuto di avvocati e consulenti del lavoro.

La negoziazione assistita va ad affiancarsi alle procedure in “sede protetta”, che si svolgono normalmente presso le Associazioni Sindacali e l’Ispettorato Territoriale del Lavoro, senza eliminarle.

L’accordo è equiparato ad una conciliazione in cd. “sede protetta” e, come tale, rappresenta un titolo esecutivo.

L’accordo deve essere trasmesso, a cura di una delle due parti, ad una Commissione di Certificazione entro i dieci giorni successivi.

Dal 1 marzo 2023 si potrà ricorrere alla “negoziazione assistita” per le controversie di lavoro

Decreto Legislativo 10 ottobre 2022, n. 149, art. 9

data: 20.01.2023
Area: Diritto del Lavoro

L’articolo 9 del d.lgs. 149/2022 ha inserito l’articolo 2-ter al decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132, in materia di strumenti di risoluzione alternativa delle controversie introducendo così la negoziazione assistita nelle controversie di lavoro.

La norma prevede la possibilità per le parti (datore di lavoro/committente e lavoratore/collaboratore) di ricorrere alla negoziazione assistita attraverso l’aiuto di avvocati e consulenti del lavoro.

La negoziazione assistita va ad affiancarsi alle procedure in “sede protetta”, che si svolgono normalmente presso le Associazioni Sindacali e l’Ispettorato Territoriale del Lavoro, senza eliminarle.

L’accordo è equiparato ad una conciliazione in cd. “sede protetta” e, come tale, rappresenta un titolo esecutivo.

L’accordo deve essere trasmesso, a cura di una delle due parti, ad una Commissione di Certificazione entro i dieci giorni successivi.