INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’articolo 18 limitatamente alla parola “manifesta”

Corte Costituzionale, 19 maggio 2022, n. 125

data: 27.05.2022
Area: Diritto del Lavoro

E’ stata dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’articolo 18, comma 7, secondo periodo, della Legge n. 300/1970 limitatamente alla parola “manifesta”.

Ciò in quanto, secondo la Consulta, il requisito della manifesta insussistenza è indeterminato e demanda al giudice una valutazione sfornita di ogni criterio direttivo e priva di un plausibile fondamento empirico.

Tale condizione, complicando alcuni passaggi del processo, vanifica l’obiettivo della rapidità e della più elevata prevedibilità delle decisioni in quanto impegna le parti (e il giudice) nell’ulteriore verifica della più o meno marcata graduazione dell’eventuale insussistenza

Dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’articolo 18 limitatamente alla parola “manifesta”

Corte Costituzionale, 19 maggio 2022, n. 125

data: 27.05.2022
Area: Diritto del Lavoro

E’ stata dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’articolo 18, comma 7, secondo periodo, della Legge n. 300/1970 limitatamente alla parola “manifesta”.

Ciò in quanto, secondo la Consulta, il requisito della manifesta insussistenza è indeterminato e demanda al giudice una valutazione sfornita di ogni criterio direttivo e priva di un plausibile fondamento empirico.

Tale condizione, complicando alcuni passaggi del processo, vanifica l’obiettivo della rapidità e della più elevata prevedibilità delle decisioni in quanto impegna le parti (e il giudice) nell’ulteriore verifica della più o meno marcata graduazione dell’eventuale insussistenza