INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Piano spostamenti casa-lavoro e Mobility Manager: ecco il nuovo decreto del MITE e del MIMS

Decreto del Ministro della Transizione Ecologica e del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, dell’11 maggio 2021

data: 27.05.2021
Area: Diritto del Lavoro

Il 12 maggio 2021 il Ministero della Transizione ecologica e il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili hanno firmato il decreto volto a delineare le funzioni del “mobility manager”. Quest’ultimo è una figura specializzata nella gestione della domanda di mobilità e nella promozione della mobilità sostenibile nell’ambito degli spostamenti casa-lavoro del personale dipendente.

Inoltre, è prevista la figura del “mobility manager d’area” che sarà di supporto al Comune territorialmente competente, presso il quale è nominato, nella definizione e implementazione di politiche di mobilità sostenibile, nonché nello svolgimento di attività di raccordo tra i mobility manager aziendali.

All’ interno del decreto è previsto il piano degli spostamenti casa-lavoro (PSCL), che costituiscono lo strumento di pianificazione degli spostamenti sistematici casa-lavoro del personale dipendente. Le imprese e le pubbliche amministrazioni con singole unità locali con più di 100 dipendenti situate in un capoluogo di Regione, in una Città metropolitana, in un capoluogo di Provincia o in un Comune con popolazione superiore a 50.000 abitanti sono tenute a adottare, entro il 31 dicembre di ogni anno, un PSCL del proprio personale dipendente. Anche quelle che non rientrano in questi parametri, possono comunque procedere facoltativamente all’adozione del PSCL del proprio personale dipendente.

Per adottare il PSCL, le imprese e le pubbliche amministrazioni nominano il mobility manager aziendale, con funzioni di supporto professionale continuativo alle attività di decisione, pianificazione, programmazione, gestione e promozione di soluzioni ottimali di mobilità sostenibile. Il mobility manager aziendale e il mobility manager d’area vengono nominati tra soggetti in possesso di un’elevata e riconosciuta competenza professionale e/o comprovata esperienza nel settore della mobilità sostenibile, dei trasporti o della tutela dell’ambiente.

Piano spostamenti casa-lavoro e Mobility Manager: ecco il nuovo decreto del MITE e del MIMS

Decreto del Ministro della Transizione Ecologica e del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, dell’11 maggio 2021

data: 27.05.2021
Area: Diritto del Lavoro

Il 12 maggio 2021 il Ministero della Transizione ecologica e il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili hanno firmato il decreto volto a delineare le funzioni del “mobility manager”. Quest’ultimo è una figura specializzata nella gestione della domanda di mobilità e nella promozione della mobilità sostenibile nell’ambito degli spostamenti casa-lavoro del personale dipendente.

Inoltre, è prevista la figura del “mobility manager d’area” che sarà di supporto al Comune territorialmente competente, presso il quale è nominato, nella definizione e implementazione di politiche di mobilità sostenibile, nonché nello svolgimento di attività di raccordo tra i mobility manager aziendali.

All’ interno del decreto è previsto il piano degli spostamenti casa-lavoro (PSCL), che costituiscono lo strumento di pianificazione degli spostamenti sistematici casa-lavoro del personale dipendente. Le imprese e le pubbliche amministrazioni con singole unità locali con più di 100 dipendenti situate in un capoluogo di Regione, in una Città metropolitana, in un capoluogo di Provincia o in un Comune con popolazione superiore a 50.000 abitanti sono tenute a adottare, entro il 31 dicembre di ogni anno, un PSCL del proprio personale dipendente. Anche quelle che non rientrano in questi parametri, possono comunque procedere facoltativamente all’adozione del PSCL del proprio personale dipendente.

Per adottare il PSCL, le imprese e le pubbliche amministrazioni nominano il mobility manager aziendale, con funzioni di supporto professionale continuativo alle attività di decisione, pianificazione, programmazione, gestione e promozione di soluzioni ottimali di mobilità sostenibile. Il mobility manager aziendale e il mobility manager d’area vengono nominati tra soggetti in possesso di un’elevata e riconosciuta competenza professionale e/o comprovata esperienza nel settore della mobilità sostenibile, dei trasporti o della tutela dell’ambiente.