INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Accordo UPC: il Bundestag tedesco approva il disegno di legge di ratifica

Consiglio di Stato, sez. III, 02/11/2020, n. 6745

data: 04.12.2020
Area: Proprietà Intellettuale

Lo scorso 20 marzo 2020 la Corte costituzionale federale tedesca aveva emesso una decisione determinante con riferimento al progetto europeo per la costituzione di un Tribunale Unificato dei Brevetti (Unified Patent Court – UPC). Essa infatti aveva stabilito l’incostituzionalità, e dunque la nullità, della legge tedesca volta alla ratifica dell’accordo per l’istituzione dell’UCP. Siffatta decisione si era basata su motivi prettamente formali, in particolare sulla mancanza della maggioranza qualificata dei due terzi dei membri del Bundestag per l’approvazione di una modifica sostanziale della Costituzione. Di conseguenza, poiché la ratifica della Germania era prevista come step essenziale per l’entrata in vigore dell’accordo, l’intero progetto UPC aveva subito una battuta d’arresto.

Ma finalmente, il 26 novembre 2020, il Parlamento federale tedesco (Bundestag) ha votato e approvato il disegno di legge per la ratifica dell’UPC e il relativo Protocollo di applicazione provvisoria, con la maggioranza qualificata richiesta (571 voti a favore, 73 contro e 3 astensione),. A questo punto, il disegno di legge dovrà essere nuovamente presentato al Bundesrat per la votazione finale, prevista per il 18 dicembre 2020, e dovrà poi essere sottoscritto dal Bundespräsident, prima che la Germania possa formalmente finalizzare la procedura.

Nel frattempo, il presidente dell’EPO António Campinos ha rilasciato la seguente dichiarazione: “L’approvazione odierna da parte del Bundestag è un importante passo avanti verso l’attuazione tanto attesa del pacchetto sul brevetto unitario. Una volta che ciò avverrà, gli inventori europei potranno finalmente beneficiare del Brevetto Unitario, che darà loro una protezione brevettuale uniforme e, in aggiunta, un sistema unificato per il contenzioso in tutti gli Stati membri dell’UE partecipanti. Questo renderà l’Europa ancora più appetibile per l’innovazione e gli investitori – e contribuirà alla ripresa economica alla luce della crisi Covid-19”.

Accordo UPC: il Bundestag tedesco approva il disegno di legge di ratifica

Consiglio di Stato, sez. III, 02/11/2020, n. 6745

data: 04.12.2020
Area: Proprietà Intellettuale

Lo scorso 20 marzo 2020 la Corte costituzionale federale tedesca aveva emesso una decisione determinante con riferimento al progetto europeo per la costituzione di un Tribunale Unificato dei Brevetti (Unified Patent Court – UPC). Essa infatti aveva stabilito l’incostituzionalità, e dunque la nullità, della legge tedesca volta alla ratifica dell’accordo per l’istituzione dell’UCP. Siffatta decisione si era basata su motivi prettamente formali, in particolare sulla mancanza della maggioranza qualificata dei due terzi dei membri del Bundestag per l’approvazione di una modifica sostanziale della Costituzione. Di conseguenza, poiché la ratifica della Germania era prevista come step essenziale per l’entrata in vigore dell’accordo, l’intero progetto UPC aveva subito una battuta d’arresto.

Ma finalmente, il 26 novembre 2020, il Parlamento federale tedesco (Bundestag) ha votato e approvato il disegno di legge per la ratifica dell’UPC e il relativo Protocollo di applicazione provvisoria, con la maggioranza qualificata richiesta (571 voti a favore, 73 contro e 3 astensione),. A questo punto, il disegno di legge dovrà essere nuovamente presentato al Bundesrat per la votazione finale, prevista per il 18 dicembre 2020, e dovrà poi essere sottoscritto dal Bundespräsident, prima che la Germania possa formalmente finalizzare la procedura.

Nel frattempo, il presidente dell’EPO António Campinos ha rilasciato la seguente dichiarazione: “L’approvazione odierna da parte del Bundestag è un importante passo avanti verso l’attuazione tanto attesa del pacchetto sul brevetto unitario. Una volta che ciò avverrà, gli inventori europei potranno finalmente beneficiare del Brevetto Unitario, che darà loro una protezione brevettuale uniforme e, in aggiunta, un sistema unificato per il contenzioso in tutti gli Stati membri dell’UE partecipanti. Questo renderà l’Europa ancora più appetibile per l’innovazione e gli investitori – e contribuirà alla ripresa economica alla luce della crisi Covid-19”.