INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Dal 25 luglio in vigore il Regolamento sul registro del nome a dominio di primo livello .eu

data: 02.08.2020
Area: Proprietà Intellettuale

Il 24 luglio 2020 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, n. L 239, il Regolamento (UE) 14 maggio 2020, n. 2020/1083, emanato in attuazione dell’art. 8 c. 1 del Regolamento n. 2019/517, con il compito di stabilire i criteri di ammissibilità e di selezione e la procedura per designare il gestore del registro del nome di dominio di primo livello.eu. Tale registro è “l’entità alla quale sono affidate l’organizzazione, l’amministrazione e la gestione del TLD .eu, compresa la manutenzione delle corrispondenti banche dati e dei servizi di interrogazione pubblici (public query services) ad essi associati, la registrazione dei nomi di dominio, il funzionamento del registro dei nomi di dominio, il funzionamento dei server dei nomi di TLD del registro e la distribuzione dei file di zona TLD tra i server dei nomi” (art. 2 Regolamento 2019/517).

In particolare, il gestore del registro dovrebbe essere selezionato sulla base di una procedura aperta, trasparente e non discriminatoria, che consenta un processo di selezione equo e competitivo. A tal fine, la procedura viene guidata dalla Commissione con una suddivisione in due fasi: a) verifica dell’ammissibilità dei candidati; b) redazione di una graduatoria dei candidati ammissibili, sulla base di criteri che garantiscano che l’organizzazione, l’amministrazione e la gestione del dominio di primo livello siano in linea con gli obiettivi di sostegno del mercato unico digitale, costruzione di un’identità europea online e promozione delle attività online transfrontaliere. I criteri volti a guidare la Commissione in questa delicata attività di ammissione e selezione sono specificamente previsti dagli artt. 2 e seguenti del Regolamento in parola, il quale è entrato in vigore a partire dal 25 luglio 2020, il giorno successivo alla sua pubblicazione in G.U.

Dal 25 luglio in vigore il Regolamento sul registro del nome a dominio di primo livello .eu

data: 02.08.2020
Area: Proprietà Intellettuale

Il 24 luglio 2020 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, n. L 239, il Regolamento (UE) 14 maggio 2020, n. 2020/1083, emanato in attuazione dell’art. 8 c. 1 del Regolamento n. 2019/517, con il compito di stabilire i criteri di ammissibilità e di selezione e la procedura per designare il gestore del registro del nome di dominio di primo livello.eu. Tale registro è “l’entità alla quale sono affidate l’organizzazione, l’amministrazione e la gestione del TLD .eu, compresa la manutenzione delle corrispondenti banche dati e dei servizi di interrogazione pubblici (public query services) ad essi associati, la registrazione dei nomi di dominio, il funzionamento del registro dei nomi di dominio, il funzionamento dei server dei nomi di TLD del registro e la distribuzione dei file di zona TLD tra i server dei nomi” (art. 2 Regolamento 2019/517).

In particolare, il gestore del registro dovrebbe essere selezionato sulla base di una procedura aperta, trasparente e non discriminatoria, che consenta un processo di selezione equo e competitivo. A tal fine, la procedura viene guidata dalla Commissione con una suddivisione in due fasi: a) verifica dell’ammissibilità dei candidati; b) redazione di una graduatoria dei candidati ammissibili, sulla base di criteri che garantiscano che l’organizzazione, l’amministrazione e la gestione del dominio di primo livello siano in linea con gli obiettivi di sostegno del mercato unico digitale, costruzione di un’identità europea online e promozione delle attività online transfrontaliere. I criteri volti a guidare la Commissione in questa delicata attività di ammissione e selezione sono specificamente previsti dagli artt. 2 e seguenti del Regolamento in parola, il quale è entrato in vigore a partire dal 25 luglio 2020, il giorno successivo alla sua pubblicazione in G.U.