INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Firmato l’Accordo EUIPO-EBAN a favore delle PMI

data: 25.09.2020
Area: Proprietà Intellettuale

L’European Union Intellectual Property Office (EUIPO) ha siglato un importante accordo di collaborazione con EBAN (European Business Angels Network), una rete di investitori early-stage, per la promozione di attività e servizi a favore delle piccole e medie imprese (PMI) e per la valorizzazione delle innovazioni e delle invenzioni. Infatti, entrambe le organizzazioni hanno un ruolo fondamentale nel dare appoggio e visibilità alle piccole e medie imprese, sia in Europa che a livello internazionale. Da un lato, i c.d. “business angels” costituiscono una risorsa essenziale per le start-up europee, in qualità di loro principali investitori ad alto rischio: basti pensare che l’EBAN, presente su più di 50 Paesi nel mondo, comprende oltre 260.000 angel investors e rappresenta un settore che, secondo le stime, arriverà a investire 11.4 miliardi di euro all’anno.

Dall’altro lato l’EUIPO, organismo responsabile della gestione delle registrazioni di marchi, disegni e modelli comunitari, ha già dimostrato il proprio sostegno alle PMI, lanciando di recente un hub ad esse dedicato, grazie al quale possono ricevere informazioni utili e consulenze legali gratuite in tema di proprietà intellettuale.

È chiaro dunque che la collaborazione tra i due soggetti consentirà di promuovere la protezione dell’innovazione, della creatività e del progresso all’interno delle PMI, tramite una tutela dei diritti di proprietà intellettuale mirata e personalizzata.

Firmato l’Accordo EUIPO-EBAN a favore delle PMI

data: 25.09.2020
Area: Proprietà Intellettuale

L’European Union Intellectual Property Office (EUIPO) ha siglato un importante accordo di collaborazione con EBAN (European Business Angels Network), una rete di investitori early-stage, per la promozione di attività e servizi a favore delle piccole e medie imprese (PMI) e per la valorizzazione delle innovazioni e delle invenzioni. Infatti, entrambe le organizzazioni hanno un ruolo fondamentale nel dare appoggio e visibilità alle piccole e medie imprese, sia in Europa che a livello internazionale. Da un lato, i c.d. “business angels” costituiscono una risorsa essenziale per le start-up europee, in qualità di loro principali investitori ad alto rischio: basti pensare che l’EBAN, presente su più di 50 Paesi nel mondo, comprende oltre 260.000 angel investors e rappresenta un settore che, secondo le stime, arriverà a investire 11.4 miliardi di euro all’anno.

Dall’altro lato l’EUIPO, organismo responsabile della gestione delle registrazioni di marchi, disegni e modelli comunitari, ha già dimostrato il proprio sostegno alle PMI, lanciando di recente un hub ad esse dedicato, grazie al quale possono ricevere informazioni utili e consulenze legali gratuite in tema di proprietà intellettuale.

È chiaro dunque che la collaborazione tra i due soggetti consentirà di promuovere la protezione dell’innovazione, della creatività e del progresso all’interno delle PMI, tramite una tutela dei diritti di proprietà intellettuale mirata e personalizzata.