INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Prove per rivendicare la priorità di una domanda di disegni o modelli comunitari registrati: nuove indicazioni dell’EUIPO

data: 18.09.2020
Area: Proprietà Intellettuale

L’11 settembre l’EUIPO ha adottato una nuova decisione, immediatamente entrata in vigore, contenente indicazioni circa i requisiti formali che devono rispettare le rivendicazioni di priorità relative ai disegni e modelli comunitari registrati.

In particolare, la decisione precisa che, nel caso in cui si rivendichi la priorità di una domanda precedente tramite domanda di deposito elettronico, occorre fornire come prova il codice di accesso DAS della WIPO, posto che la documentazione richiesta sia disponibile in WIPO DAS. Quest’ultimo è un sistema elettronico digitale che consente di scambiare in maniera sicura documenti prioritari tra gli Uffici di proprietà intellettuale partecipanti: in particolare, un candidato può richiedere all’Ufficio di primo deposito di rendere disponibili dei documenti prioritari nel sistema, per poi chiedere a un Ufficio di secondo deposito di recuperare tali documenti tramite apposito codice di accesso. L’EUIPO partecipa al sistema WIPO DAS come Ufficio di primo deposito dall’11 luglio 2020 e come Ufficio di secondo deposito dal 12 settembre 2020.

Invece, in tutti gli altri casi, il richiedente dovrà fornire come prova una copia della domanda precedente o della registrazione proveniente dall’autorità che l’ha ricevuta, assicurandosi che contenga le stesse informazioni della domanda o della registrazione originale nonché la data di deposito della precedente applicazione.

Tramite questa nuova decisione EUIPO, si precisa, è formalmente abrogata la precedente decisione del 18 settembre 2017 (EX-17-5).

Prove per rivendicare la priorità di una domanda di disegni o modelli comunitari registrati: nuove indicazioni dell’EUIPO

data: 18.09.2020
Area: Proprietà Intellettuale

L’11 settembre l’EUIPO ha adottato una nuova decisione, immediatamente entrata in vigore, contenente indicazioni circa i requisiti formali che devono rispettare le rivendicazioni di priorità relative ai disegni e modelli comunitari registrati.

In particolare, la decisione precisa che, nel caso in cui si rivendichi la priorità di una domanda precedente tramite domanda di deposito elettronico, occorre fornire come prova il codice di accesso DAS della WIPO, posto che la documentazione richiesta sia disponibile in WIPO DAS. Quest’ultimo è un sistema elettronico digitale che consente di scambiare in maniera sicura documenti prioritari tra gli Uffici di proprietà intellettuale partecipanti: in particolare, un candidato può richiedere all’Ufficio di primo deposito di rendere disponibili dei documenti prioritari nel sistema, per poi chiedere a un Ufficio di secondo deposito di recuperare tali documenti tramite apposito codice di accesso. L’EUIPO partecipa al sistema WIPO DAS come Ufficio di primo deposito dall’11 luglio 2020 e come Ufficio di secondo deposito dal 12 settembre 2020.

Invece, in tutti gli altri casi, il richiedente dovrà fornire come prova una copia della domanda precedente o della registrazione proveniente dall’autorità che l’ha ricevuta, assicurandosi che contenga le stesse informazioni della domanda o della registrazione originale nonché la data di deposito della precedente applicazione.

Tramite questa nuova decisione EUIPO, si precisa, è formalmente abrogata la precedente decisione del 18 settembre 2017 (EX-17-5).