INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Rapporto IPERICO 2021 sulla lotta alla contraffazione

data: 03.04.2021
Area: Proprietà Intellettuale

Di recente è stato pubblicato il nuovo Rapporto IPERICO 2021, elaborato dalla Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale dell’UIBM, inerente all’attività di lotta alla contraffazione in Italia. In particolare, il rapporto analizza i dati raccolti del database IPERICO, valutando e quantificando il numero di sequestri, la quantità e la categoria merceologica dei prodotti sequestrati, il valore medio dei prodotti contraffatti e la loro distribuzione sul territorio.

La Parti I del Rapporto analizza i dati aggregati sui sequestri per contraffazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dalla Guardia di Finanza dal 2008 al 2019, mostrando che in tale frangente temporale sono stati effettuati 184,9 mila sequestri, con circa 569 milioni di pezzi sequestrati (senza contare alimentari, bevande alcoliche, medicinali e tabacchi) del valore stimato di oltre 5,8 miliardi di euro. La Parte II riguarda invece i dati sui sequestri per contraffazione e pirateria delle Forze di Polizia (cioè Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Locale) dal 2008 al 2019: in questo caso, i sequestri hanno riguardato circa 11,7 milioni di pezzi. Infine, la Parte III contiene elaborazioni di dati sui sequestri per violazioni delle norme sul Made in Italy e sulla Sicurezza dei Prodotti dal 2015 al 2019, contando 8.679 sequestri in Italia per la violazione delle norme relative al Made in Italy (con circa 301 mila pezzi sequestrati) e 22.850 sequestri per la violazione delle norme relative alla Sicurezza prodotti (con circa 888 mila pezzi sequestrati).

Dal Rapporto emerge inoltre che le categorie merceologiche per le quali si è registrato il numero maggiore di sequestri sono stati gli “Accessori di abbigliamento” (63.183 sequestri) e l’”Abbigliamento” (39.514 sequestri), che insieme rappresentano circa il 55% del totale sequestrato e quasi il 50% del totale di valore stimato.

Rapporto IPERICO 2021 sulla lotta alla contraffazione

data: 03.04.2021
Area: Proprietà Intellettuale

Di recente è stato pubblicato il nuovo Rapporto IPERICO 2021, elaborato dalla Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale dell’UIBM, inerente all’attività di lotta alla contraffazione in Italia. In particolare, il rapporto analizza i dati raccolti del database IPERICO, valutando e quantificando il numero di sequestri, la quantità e la categoria merceologica dei prodotti sequestrati, il valore medio dei prodotti contraffatti e la loro distribuzione sul territorio.

La Parti I del Rapporto analizza i dati aggregati sui sequestri per contraffazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dalla Guardia di Finanza dal 2008 al 2019, mostrando che in tale frangente temporale sono stati effettuati 184,9 mila sequestri, con circa 569 milioni di pezzi sequestrati (senza contare alimentari, bevande alcoliche, medicinali e tabacchi) del valore stimato di oltre 5,8 miliardi di euro. La Parte II riguarda invece i dati sui sequestri per contraffazione e pirateria delle Forze di Polizia (cioè Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Locale) dal 2008 al 2019: in questo caso, i sequestri hanno riguardato circa 11,7 milioni di pezzi. Infine, la Parte III contiene elaborazioni di dati sui sequestri per violazioni delle norme sul Made in Italy e sulla Sicurezza dei Prodotti dal 2015 al 2019, contando 8.679 sequestri in Italia per la violazione delle norme relative al Made in Italy (con circa 301 mila pezzi sequestrati) e 22.850 sequestri per la violazione delle norme relative alla Sicurezza prodotti (con circa 888 mila pezzi sequestrati).

Dal Rapporto emerge inoltre che le categorie merceologiche per le quali si è registrato il numero maggiore di sequestri sono stati gli “Accessori di abbigliamento” (63.183 sequestri) e l’”Abbigliamento” (39.514 sequestri), che insieme rappresentano circa il 55% del totale sequestrato e quasi il 50% del totale di valore stimato.