INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Occupazione sine titulo di un immobile: danno in re ipsa

Corte di Cassazione, seconda sezione civile, ordinanza del 09 ottobre 2020, n. 21835

data: 16.10.2020
Area: Real Estate

Il danno subito dal proprietario per l’indisponibilità di un cespite immobiliare che viene occupato sine titulo può definirsi in re ipsa, purché inteso in senso descrittivo, cioè di normale inerenza del pregiudizio all’impossibilità stessa di disporre del bene.

Fermo quanto precede, in capo all’attore sussiste comunque l’onere di allegare e di provare il fatto da cui discende il lamentato pregiudizio, ossia che se egli avesse immediatamente recuperato la disponibilità dell’immobile, lo avrebbe impiegato per finalità produttive.

Occupazione sine titulo di un immobile: danno in re ipsa

Corte di Cassazione, seconda sezione civile, ordinanza del 09 ottobre 2020, n. 21835

data: 16.10.2020
Area: Real Estate

Il danno subito dal proprietario per l’indisponibilità di un cespite immobiliare che viene occupato sine titulo può definirsi in re ipsa, purché inteso in senso descrittivo, cioè di normale inerenza del pregiudizio all’impossibilità stessa di disporre del bene.

Fermo quanto precede, in capo all’attore sussiste comunque l’onere di allegare e di provare il fatto da cui discende il lamentato pregiudizio, ossia che se egli avesse immediatamente recuperato la disponibilità dell’immobile, lo avrebbe impiegato per finalità produttive.