INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

È annullabile la delibera di esclusione del socio accomandatario, laddove non indichi espressamente la gravità delle inadempienze da lui poste in essere

Corte di Appello di Trieste, 27 Dicembre 2018. Pres. De Rosa. Est. Cavallino

data: 26.04.2020
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

La Corte d’Appello di Trieste si è pronunciata stabilendo che la delibera assembleare con cui viene decisa l’esclusione del socio accomandatario dalla società è suscettibile di annullamento nell’ipotesi in cui i motivi posti alla base della decisione assunta non risultino fondati. A tal proposito, la Corte d’Appello ha chiarito che, ai fini della decisione di esclusione, è necessario che sussistano delle inadempienze gravi riconducibili in capo al socio accomandatario. Tra le inadempienze rilevanti ai fini dell’esclusione, oltre a quelle espressamente indicate all’art. 2286 c.c., a detta dei Giudici, rientrano anche le condotte lecite ma tali da impedire il raggiungimento dello scopo sociale, ovvero condotte che abbiano influito negativamente sulla situazione economica della società, tanto da rendere più difficoltoso il perseguimento dello scopo sociale.

È annullabile la delibera di esclusione del socio accomandatario, laddove non indichi espressamente la gravità delle inadempienze da lui poste in essere

Corte di Appello di Trieste, 27 Dicembre 2018. Pres. De Rosa. Est. Cavallino

data: 26.04.2020
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

Gli artt. 2506 bis, comma 3, e 2506 quater c.c. ricomprendono tra gli effetti propri della scissione la responsabilità solidale delle beneficiarie per i debiti contratti dalla società scissa e antecedenti all’intervenuta scissione. Sul punto, con la pronuncia in esame, la Corte di Cassazione ha precisato che il riconoscimento della responsabilità patrimoniale in capo alle società beneficiarie non determina automaticamente l’esonero della società scissa dalla responsabilità patrimoniale per la scissa; infatti, eventuali limitazioni della responsabilità necessitano sempre di una espressa previsione normativa.