INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

È nullo per l’inesistenza della parte convenuta l’atto di citazione notificato ad una società già incorporata in un’altra

Cassazione civile, sez. I, 29 Maggio 2020, n. 10301. Pres. De Chiara. Est. Scotti

data: 10.07.2020
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

Con la pronuncia in esame, la Suprema Corte di Cassazione ha ritenuto nullo per l’inesistenza della parte convenuta l’atto di citazione notificato ad una società già incorporata in un’altra. Continua la Corte di Cassazione ritenendo che tale nullità pur essendo rilevabile d’ufficio viene sanata per effetto della costituzione in giudizio della società incorporante, indipendentemente dalla volontà e dall’atteggiamento processuale di questa. Infatti, la “vocatio in ius” di un soggetto non più esistente, ma nei cui rapporti sia succeduto un altro soggetto, consente ugualmente di individuare il rapporto sostanziale dedotto in giudizio.

È nullo per l’inesistenza della parte convenuta l’atto di citazione notificato ad una società già incorporata in un’altra

Cassazione civile, sez. I, 29 Maggio 2020, n. 10301. Pres. De Chiara. Est. Scotti

data: 10.07.2020
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

Con la pronuncia in esame, la Suprema Corte di Cassazione ha ritenuto nullo per l’inesistenza della parte convenuta l’atto di citazione notificato ad una società già incorporata in un’altra. Continua la Corte di Cassazione ritenendo che tale nullità pur essendo rilevabile d’ufficio viene sanata per effetto della costituzione in giudizio della società incorporante, indipendentemente dalla volontà e dall’atteggiamento processuale di questa. Infatti, la “vocatio in ius” di un soggetto non più esistente, ma nei cui rapporti sia succeduto un altro soggetto, consente ugualmente di individuare il rapporto sostanziale dedotto in giudizio.