INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

La controversia avente ad oggetto la delibera con cui l’assemblea dei soci approvi la riduzione del capitale sociale al di sotto del limite legale non è compromettibile in arbitri

Cassazione civile, sez. I, 29 Maggio 2019, n. 14665. Est. Lamorgese

data: 07.05.2020
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

Con la pronuncia in esame, la Suprema Corte ha chiarito che la controversia avente ad oggetto la delibera con cui l’assemblea dei soci approvi la riduzione del capitale sociale al di sotto del limite legale non è compromettibile in arbitri, per violazione delle norme sulla redazione della situazione patrimoniale ex art. 2446 c.c.. Infatti, la controversia che dovesse eventualmente sorgere, al pari dell’impugnativa della delibera di approvazione del bilancio per difetto dei requisiti di verità, chiarezza e precisione, verterebbe su diritti indisponibili, alla luce del fatto che le regole dettate dagli artt. 2446 e 2447 c.c. sono strumentali alla tutela non solo dell’interesse dei soci ma anche dei terzi.

La controversia avente ad oggetto la delibera con cui l’assemblea dei soci approvi la riduzione del capitale sociale al di sotto del limite legale non è compromettibile in arbitri

Cassazione civile, sez. I, 29 Maggio 2019, n. 14665. Est. Lamorgese

data: 07.05.2020
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

Con la pronuncia in esame, la Suprema Corte ha chiarito che la controversia avente ad oggetto la delibera con cui l’assemblea dei soci approvi la riduzione del capitale sociale al di sotto del limite legale non è compromettibile in arbitri, per violazione delle norme sulla redazione della situazione patrimoniale ex art. 2446 c.c.. Infatti, la controversia che dovesse eventualmente sorgere, al pari dell’impugnativa della delibera di approvazione del bilancio per difetto dei requisiti di verità, chiarezza e precisione, verterebbe su diritti indisponibili, alla luce del fatto che le regole dettate dagli artt. 2446 e 2447 c.c. sono strumentali alla tutela non solo dell’interesse dei soci ma anche dei terzi.