INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

L’applicazione del rito ordinario al fine di ottenere il provvedimento di revoca del rappresentante comune degli azionisti

Tribunale di Brescia, 15 Luglio 2020, Pres. Del Porto. Est. Busato

data: 09.10.2020
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

Il rappresentante comune degli azionisti riveste un ruolo sia nei rapporti interni con i comproprietari, sia in quelli esterni con la società applicandosi ad esso, per quanto compatibile, la disciplina prevista per il mandatario. Tuttavia, l’art. 2347 c.c. deroga agli artt. 1105 e 1106 c.c. solo per quanto attiene la nomina del rappresentante comune, non disciplinando, invece, la revoca e le sue modalità. Sul punto, dunque, il Tribunale di Brescia ha inteso precisare che in difetto di una specifica norma che autorizzi l’adozione di un provvedimento di revoca ad hoc, a seguito di un procedimento camerale, la decisione in merito alla revoca del rappresentante comune degli azionisti non potrà che avvenire con le forme del procedimento contenzioso ordinario, in applicazione delle norme previste per il mandato.

L’applicazione del rito ordinario al fine di ottenere il provvedimento di revoca del rappresentante comune degli azionisti

Tribunale di Brescia, 15 Luglio 2020, Pres. Del Porto. Est. Busato

data: 09.10.2020
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

Il rappresentante comune degli azionisti riveste un ruolo sia nei rapporti interni con i comproprietari, sia in quelli esterni con la società applicandosi ad esso, per quanto compatibile, la disciplina prevista per il mandatario. Tuttavia, l’art. 2347 c.c. deroga agli artt. 1105 e 1106 c.c. solo per quanto attiene la nomina del rappresentante comune, non disciplinando, invece, la revoca e le sue modalità. Sul punto, dunque, il Tribunale di Brescia ha inteso precisare che in difetto di una specifica norma che autorizzi l’adozione di un provvedimento di revoca ad hoc, a seguito di un procedimento camerale, la decisione in merito alla revoca del rappresentante comune degli azionisti non potrà che avvenire con le forme del procedimento contenzioso ordinario, in applicazione delle norme previste per il mandato.