INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

L’estinzione di una società in pendenza di un giudizio non comporta anche l’estinzione della pretesa azionata

Cassazione civile, sez. III, 25 marzo 2021, n. 8521. Pres. Olivieri. Rel. Tatangelo

data: 08.04.2021
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

La Corte di Cassazione, con la recente sentenza in commento, ha stabilito che l’estinzione di una società successiva alla sua cancellazione dal registro delle imprese, laddove si verifichi in costanza di un giudizio azionato dalla stessa, non comporta anche l’estinzione del giudizio, a meno che il creditore abbia manifestato, anche attraverso un comportamento concludente, la volontà di rimettere il debito dandone notizia al debitore e sempre che quest’ultimo non abbia dichiarato di non volerne profittare.

L’estinzione di una società in pendenza di un giudizio non comporta anche l’estinzione della pretesa azionata

Cassazione civile, sez. III, 25 marzo 2021, n. 8521. Pres. Olivieri. Rel. Tatangelo

data: 08.04.2021
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

La Corte di Cassazione, con la recente sentenza in commento, ha stabilito che l’estinzione di una società successiva alla sua cancellazione dal registro delle imprese, laddove si verifichi in costanza di un giudizio azionato dalla stessa, non comporta anche l’estinzione del giudizio, a meno che il creditore abbia manifestato, anche attraverso un comportamento concludente, la volontà di rimettere il debito dandone notizia al debitore e sempre che quest’ultimo non abbia dichiarato di non volerne profittare.