INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Omessa o irregolare tenuta delle scritture contabili e responsabilità degli amministratori

Tribunale Firenze, 13 Maggio 2020. Pres., est. Calvani

data: 30.05.2020
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

L’amministratore di una società di capitali poi fallita che abbia gestito la società senza tenere regolarmente alcuna delle scritture contabili obbligatorie per legge risponde della condotta colposa nei confronti della curatela fallimentare. Inoltre, potrà essere chiamato a rispondere per il risarcimento del danno eventualmente cagionato alla società. Sul punto, il Tribunale di Firenze ha chiarito che l’omissione totale della contabilità consente di utilizzare come parametro per la liquidazione del danno eventualmente subito, lo sbilancio fallimentare, che, per la carenza detta, non può essere in alcun modo spiegato e ricondotto ad attività svolta nell’interesse della società poi fallita.

Omessa o irregolare tenuta delle scritture contabili e responsabilità degli amministratori

Tribunale Firenze, 13 Maggio 2020. Pres., est. Calvani

data: 30.05.2020
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

L’amministratore di una società di capitali poi fallita che abbia gestito la società senza tenere regolarmente alcuna delle scritture contabili obbligatorie per legge risponde della condotta colposa nei confronti della curatela fallimentare. Inoltre, potrà essere chiamato a rispondere per il risarcimento del danno eventualmente cagionato alla società. Sul punto, il Tribunale di Firenze ha chiarito che l’omissione totale della contabilità consente di utilizzare come parametro per la liquidazione del danno eventualmente subito, lo sbilancio fallimentare, che, per la carenza detta, non può essere in alcun modo spiegato e ricondotto ad attività svolta nell’interesse della società poi fallita.