INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Opposizione alla scissione da parte del creditore ipotecario in caso di insufficienza del valore dei beni ipotecati ad assicurare il tempestivo e integrale soddisfacimento del credito

Tribunale di Milano, 23 ottobre 2020. Pres. Mambriani

data: 12.02.2021
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

Il Tribunale di Milano, con la sentenza in commento, ha stabilito la possibilità di accogliere l’opposizione alla scissione proposta dal creditore ipotecario, il quale dia prova dell’insufficienza della garanzia ipotecaria ad assicurare il tempestivo e integrale soddisfacimento dei creditori, stante la notevole riduzione del valore dei beni rispetto al momento della costituzione della garanzia. Inoltre, il Tribunale ha dichiarato la violazione della par condicio creditorum laddove la scissione abbia consentito ai soci della scindenda di non concorrere più con il creditore ipotecario sui beni destinati alla società beneficiaria.

Opposizione alla scissione da parte del creditore ipotecario in caso di insufficienza del valore dei beni ipotecati ad assicurare il tempestivo e integrale soddisfacimento del credito

Tribunale di Milano, 23 ottobre 2020. Pres. Mambriani

data: 12.02.2021
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

Il Tribunale di Milano, con la sentenza in commento, ha stabilito la possibilità di accogliere l’opposizione alla scissione proposta dal creditore ipotecario, il quale dia prova dell’insufficienza della garanzia ipotecaria ad assicurare il tempestivo e integrale soddisfacimento dei creditori, stante la notevole riduzione del valore dei beni rispetto al momento della costituzione della garanzia. Inoltre, il Tribunale ha dichiarato la violazione della par condicio creditorum laddove la scissione abbia consentito ai soci della scindenda di non concorrere più con il creditore ipotecario sui beni destinati alla società beneficiaria.